Pagine

martedì 30 settembre 2008

Muffins


Ricetta base per 12 pezzi

280 g farina con lievito
1 pizzico sale
80 g zucchero
2 uova
230 ml yogurt o latte
50 g burro fuso

Setacciare la farina e mescolare con sale e zucchero.
Sbattere bene le uova con lo yogurt e il burro.
Unire gli ingredienti solidi a quelli liquidi senza mescolare troppo.
Cuocere in forno a 180° per 20' circa.

Varianti:
  • Aggiungere agli ingredienti solidi 130 g di cioccolato tritato
  • Sostituire 30 g di farina con altrettanto cacao e lo zucchero con 100 g di zucchero di canna. Si possono unire anche 130 g di cioccolato tritato
  • Unire alla farina la scorza di un'arancia grattugiata. Sostituire lo yogurt con 230 ml di liquido: succo dell'arancia e acqua
  • Unire agli ingredienti solidi 180 g di mirtilli (freschi o surgelati) e la scorza grattugiata di un limone
  • Ridurre lo zucchero a 50 g e unire 80 g di uvetta
  • Ridurre lo zucchero a 60 g e unire alla farina 50 g di albicocche secche tritate
  • Mescolare 130 g di noci tritate allo zucchero. Sostituire 75 ml di liquido con altrettanto di sciroppo d'acero

Panna cotta alla liquirizia 1


Da "Più dolci"

250 ml di latte
350 ml di panna
2 g di liquirizia pura dura (senza aromi)
70 g di zucchero
6 g di colla di pesce (3 fogli da 2 grammi) (gelatina alimentare)

liquirizia tritata
panna montata
alchechengi

Tritare la liquirizia. Metterla in un tegamino con il latte e farla sciogliere sul fuoco (ci vuole tempo). Unire lo zucchero e far sciogliere. Unire la panna e spengere.
Unire la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda e mescolare.
Versare in 5 o 6 stampini da porzione e mettere in frigo a solidificare per 6/8 ore.
Sformare sul piatto e decorare.

La prossima volta mettere solo 2 fogli di colla di pesce.

Cannoli alla siciliana


Ripieno cannoli di mia mamma Giovanna

Ricotta kg 1,800 (passata due volte al setaccio per renderla più liscia)
Zucchero semolato 200 g circa (assaggiare)
Zucchero velo 3 barattoli vanigliato (mia mamma usa proprio i barattoli - credo pesino 125 g l'uno)
Acqua fiori arancio
1/2 bicchierino liquore
Poco cedro candito dentro e striscia di arancia candita fuori

I gusci sono comprati.
Sono della "FLORA BISCOTTI di BAGHERIA (PA)" e sono proprio buoni.

I cannelli per fare i gusci di mia mamma sono di bambù, lunghi 11 cm.

-------------------

Gusci per i cannoli di mia mamma











Cannoli bambù lunghi cm 10 e 2,5 cm diametro
1 kg farina
100 g zucchero
100 g strutto
250 g vino bianco
1 tuorlo d'uovo

90 pezzi

Impastare tutto e stendere con macchina pasta fino al n. 4 (da 1 a 7 le tacche), tagliare circa 90 pezzi (la mamma usa una tazza di cm 9,5 di diametro). Li stende leggermente con matterellino per farli diventare leggermente ovali.
Per chiudere bene i cannoli sul guscio usare acqua. Chiudi bene altrimenti si aprono in frittura.
Il cannolo di bambù deve rimanere un po’ più alto della sfoglia altrimenti non riesci più a toglierlo dopo fritti.
Frigge in olio ev e lo strutto avanzato dalla confezione di 250 g.

--------------

2014 - Ho fatto le foto della lavorazione della sfoglia per il guscio del cannolo.












Cous cous



Di solito ci aggiungo dei peperoni rossi e gialli cotti semplicemente in olio. Li salo.
Lo servo come contorno agli spezzatini.
Di recente l'ho accompagnato agli ossibuchi.

domenica 28 settembre 2008

Millefoglie di patate con funghi e mozzarella


Ricetta del blog "Fiordizucca".

patate
funghi champignons o porcini
mozzarella
pomodori piccoli
burro
sale, pepe, salvia

Fiordizucca dice di cuocere 40 minuti in totale a 200°C.
Io ho dovuto cuocere di più.

venerdì 26 settembre 2008

Forme prestampate per decorazioni










Le mie nuove forme per il cioccolato: per fare i cucchiaini, dei piccoli cioccolatini da appendere sopra i bicchierini e dei bastoncini.
Cosa ci faro?
Mi piacciono un sacco!
Le ho comprate da Rita.

Ossibuchi con piselli



Ossibuchi
cipolla
carota
sedano
farina bianca
vino rosso
sale, pepe, olio
pomodoro
piselli

Rosolare la cipolla, la carota e il sedano.
Lavare e asciugare gli ossibuchi.
Infarinarli e farli rosolare nel battuto.
Aggiungere il vino e farlo evaporare. Salare e pepare
Aggiungere il pomodoro e i piselli. Far cuocere

martedì 23 settembre 2008

Pasta glassata


Cipolla
olio
patate
piselli
pomodoro
sale

Tritare la cipolla e soffriggerla nell'olio.
Unire le patate tagliate a tocchetti e i piselli e cuocere.
Aggiungere qualche pomodoro senza buccia e senza semi, tagliato a pezzetti.
Mettere un po' di acqua e portare a cottura.

domenica 21 settembre 2008

Pasta sablée



300 g di farina
200 g di burro
100 g di zucchero
3 tuorli d’uovo
1 pizzico di sale

Molto friabile.
Ci si può aggiungere anche fino a due cucchiai di farina di mandorle.

NB: per questo stampo, che ha un diametro di cm 24, bastano 200 g di farina, 133 g di burro, 100 g di zucchero, 2 tuorli, 1 pizzico di sale

venerdì 19 settembre 2008

Semifreddo ai fichi

Ho finalmente ritrovato la ricetta di questo semifreddo che ho fatto l'anno scorso. Non ho la foto.

15 fichi
200 g mascarpone
5 amaretti
succo limone
3/4 cucchiai zucchero a velo
5 cucchiai maraschino

Si lavora il mascarpone con lo zucchero a velo e il succo di limone fino ad ottenere una crema piuttosto morbida.
Aggiungere il maraschino e gli amaretti sbriciolati.
Pulire e tagliare a metà i fichi.
In un contenitore mettere dei mezzi fichi e un po' di crema, alternando così tutti gli altri strati.
Mettete in frigorifero per circa 3 ore.

Nella ricetta originale (ho tolto il collegamento perché la ricetta non c'è più) c'è scritto di foderare il contenitore e capovolgete il semifreddo prima di servire. A me non è riuscito.

giovedì 18 settembre 2008

Pasta con le cicerchie



Ricetta di Felicia.
Ho lavato le cicerchie e le ho tenute a bagno per una notte.
Ho gettato l'acqua e l'ho rimessa nuova.
Le ho cotte con cipolla tritata e pomodoro.
Ho soffritto molto bene una cipolla nell'olio con il peperoncino.
Ho unito alle cicerchie cotte, ho messo il sale e ho fatto bollire nuovamente.
Ci ho cotto dentro la pasta.

PS = Aggiungere anche una fettina di pancetta tagliata a dadini.

Caponata di melanzane


Ricetta di mia mamma Giovanna

8 melanzane lunghe tagliare a tocchetti e mettere in acqua e sale per 1 ora circa, scolare e friggere.
Soffriggere 1 cipolla e aggiungere 1/2 kg pomodori pelati spezzettati, basilico, acqua e 1 cuore di sedano sfilato e tagliato a pezzi piccoli, 1 cucchiaino di zucchero, sale e cuocere. Quando il sedano è cotto aggiungere 1 barattolino piccolo di capperi, olive verdi in salamoia snocciolate gr 200, 1/2 bicchiere scarso di aceto.
Far bollire, aggiungere le melanzane e bollire ancora per 5 minuti.
Mettere nei barattoli, tappare, rovesciare e far raffreddare.

Non mangiare però prima di aver fatto riposare 24 ore.

lunedì 15 settembre 2008

Blocchetti pomodoro, ricotta e olive


Penso che la ricetta originale sia di Eryn ma ho trovato più o meno la versione sotto nel blog "I dolci di Pinella" e nel blog "La gallina in Cucina".

La ricetta che scrivo è con le mie piccole modifiche

Impasto rosso:
3 uova
90g di farina
1 barattolo di pezzettoni di pomodoro da 400 grammi
1 spicchio d'aglio piccolo
2 foglie di basilico
80g di olive nere denocciolate
1 grammo di lievito Pizzaiolo
sale
pepe

Impasto bianco:
1 uovo
250g di ricotta
20g di farina
origano secco
sale
pepe

Inoltre:
burro per la teglia

Ho messo i pezzettoni di pomodoro in un colino e li ho fatti scolare bene (320 g scolati).
In una ciotola ho battuto le uova, ho aggiunto la farina stemperandola bene, lo spicchio di aglio e il basilico tritati, le olive a pezzetti, il pomodoro, il lievito, il sale e il pepe.

Ho versato in una teglietta di alluminio (cm 24 x 17), imburrata bene.
In un'altra ciotola ho sbattuto l'uovo, ho aggiunto la farina, la ricotta (anche questa scolata), l'origano, il sale e il pepe.
Ho messo l'impasto bianco in una sac à poche senza bocchetta e ho siringato, cercando di andare in profondità, nell'impasto rosso.
Ho cotto in forno a 180° per 30'.
Ho fatto leggermente raffreddare e ho tagliato a cubetti.

Schiacciata con sesamo e lievito madre


100 g lievito madre sciogliere in
100 g di acqua tiepida. Unire
300 g di farina 0,
1 cucchiaino di malto di riso,
1 pizzico di sale e
qualche granellino di lievito secco attivo MF

Impastare fino a quando gli ingredienti saranno ben amalgamati.
Ho formato una palla, l'ho unta con l'olio e l'ho lasciata lievitare dalla mattina al primo pomeriggio in un insalatiera.

Ci ho aggiunto circa
50 g di semi di sesamo,
rimpastando velocemente.
L'ho messa in una teglia, cercando di allargarla con le mani. Ci ho messo sopra
altro sesamo,
sale grosso macinato,
olio di oliva

Alle 18,30 l'ho cotta in forno a 240° C per circa 30 minuti.

Pan de Hojaldre - Pane sfogliato



Ricetta delle sorelle Simili, messa da MarinaB nel forum di Coquinaria.
Per comodità la incollo qui.
Su coquinaria ci sono anche i fotogrammi di Marina.


PAN DE HOJALDRE - PANE SFOGLIATO

IL LIEVITINO:

Gr. 100 farina 00
Gr. 60 acqua
Gr. 4 lievito di birra
Impastare e far lievitare fino al raddoppio (ca. 1 ora e mezza).


Gr. 500 farina 00
Gr. 250 acqua
Gr. 30 + 30 olio extra-vergine d’oliva (30 per ogni filone)
Gr. 20 lievito di birra
Gr.10 sale
1 cucchiaio di olio

Fare la fontana, versare l’acqua, fondere il lievito di birra, unire il lievitino e amalgamare, unire un poco di farina e un cucchiaio di olio. Finire l’impasto senza lavorarlo in eccesso.
Dividere l’impasto a metà e fare due filoni, coprirli e lasciarli riposare sul tavolo per 15-20 minuti.
Spianarli molto sottili (30 x 60 cm), ungere ogni sfoglia con metà dei 30 gr. d’olio (con il palmo delle mani), piegare in quattro, battere con mattarello (lasciare riposare 15 min circa per rilassare il glutine) e spianarli nuovamente formando due rettangoli di circa cm. 30x 60, ungere di nuovo con i restanti 15 gr. d’olio e arrotolarli partendo dal lato corto.
Disporre su due teglie.
Con una lametta tagliarli per il lungo molto profondamente lasciando al centro circa cm. 3 di spazio intero e senza tagliare le chiocciole ai lati, spennellare con pochissimo olio, coprire e lievitare al raddoppio per circa 45-60 minuti. In forno a 200° per 30-35 minuti.

Mie annotazioni: l'incisione che ho fatto è troppo lunga e profonda. Il pane è buonissimo

mercoledì 10 settembre 2008

Bottarga e sedano nel cucchiaio


Ho visto questa ricettina nel blog di Alex "Ombra nel portico" e l'ho provata volentieri.

Sedano tagliato a pezzettini, olio, sale, pepe, qualche goccia di succo di limone e lamelle di bottarga.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...