Pagine

domenica 24 maggio 2009

Dolce per un matrimonio

Una torta e

120 cupcakes
------------------------------------------

Tutto è cominciato circa 15 giorni fa.
Fiori, foglie e farfalle per la decorazione,



un'alzata,
gli sposini,
le rose,

le farfalle.

I fiorellini sono cominciati così,
poi sono diventati così
e qui sono finiti.
------------------------------------------

La torta messa sull'alzata.
Avevo portato tutto ieri sera al ristorante, hanno messo tutto in frigorifero e... hanno dato una botta alla torta dal lato che per fortuna si vede meno.
Mi sono sentita gelare quando me lo hanno detto! Ma come? Con tutto il tempo che ci ho messo, con tutte le varie difficoltà che ho avuto... porto tutto al ristorante, sento di aver finalmente finito... e me lo sciupano? Aiutoooooo!!!!!!!!!!
La torta che avevo fatto è quella della prima foto ma per coprire la parte danneggiata mi è toccato attaccarci altre decorazioni. Fortunatamente sono riuscita a nascondere la parte danneggiata!
E questa è l'alzata finita, con la torta posizionata su un piano, i cupcakes sugli altri e... naturalmente gli sposi.
Sono contenta e soddisfatta!
E' venuta una cosa molto giovane, allegra e simpatica proprio come la volevano i miei amici Caterina e Arnold e anche come la sentito in testa io.

RICETTE

Torta e cupcakes
E' la stessa ricetta di Carmen del blog "The Swan Cake"che avevo fatto qui.

250 g di burro
250 g di zucchero
250 g di farina
4 uova
180 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci in polvere
estratto di vaniglia

Ho battuto il burro morbido con lo zucchero, ho unito un uovo alla volta, ho aggiunto la farina e il lievito setacciati, alternando con il latte.
Ho metto l'impasto in 18 forme da muffins in carta forno (l'impasto è abbondante, la prossima volta riempire 20 forme).
Ho cotto in forno a 180° per 20 minuti.

Mie note:
  • ho fatto 8 volte questa dose e cioè 2 kg burro, 2 kg zucchero, 2 kg farina, 32 uova, 1560 ml latte, 8 bustine lievito,
  • mi sono venuti 127 cupcakes e una torta,
  • la cotto la torta in uno stampo tondo di 22 cm Ø a 160°C per 40' e a 180°C, forno acceso solo sotto, per altri 20'.

Copertura meringata al burro
La ricetta è più o meno come questa.

100 g zucchero + 1 cucchiaino
2 cucchiai acqua

2 albumi
la punta di un cucchiaino di cremor tartaro
150 g burro a pomata
1 pizzico di sale

Ho fatto cuocere sul fuoco lo zucchero e l'acqua senza girare fino a 121°C.
Nel frattempo ho cominciato a montare gli albumi con il cucchiaino di zucchero e il sale. Dopo un po' ho aggiunto il cremor tartaro.
Ho montato bene a neve soda e, sempre montando, ho cominciato ad aggiungere a filo il caramello a 121°C.
Ho continuato a montare fino a quando si è raffreddato completamente.
Ho aggiunto il burro e montato ancora.

Mie note:
  • ho moltiplicato le dosi per 8 e quindi ho messo 8 cucchiai acqua, 800 g zucchero, 360 g albume, 1200 g burro, 1 cucchiaino scarso di cremor tartaro, sale
  • ci ho ricoperto 120 cupcakes e la torta.

giovedì 21 maggio 2009

Linguine con le fave


Ricetta di Stefanì del forum di Coquinaria.

300 g linguine
300 g fave sgranate
60 g prosciutto crudo
60 g burro
1/2 cipolla
poco brodo
olio oliva
pepe
sale
pecorino in scaglie

Imbiondire la cipolla tritata con qualche cucchiaio di olio, unire le fave, bagnare con poco brodo e portare a cottura a fuoco vivace, condire con sale e pepe.
Prima di togliere dal fuoco unire il prosciutto a striscioline e mescolare.
Condire la pasta lessata con il burro e con le fave e completare, a piacere, con pecorino.


Mie note:
  • ho usato fave grosse che non ci piacevano da mangiare crude
  • ho usato pancetta al posto del prosciutto crudo
  • non ho messo burro (ma solo perché mi sono scordata).

Insalata di patate e rucola

patate lessate g 400
un mazzetto di rucola
4 cucchiai di olio
3 cucchiai di aceto
sale
pepe

Sbucciare e affettare le patate. Lavare la rucola e tagliarla sottile.
Disporre la patate ancora tiepide su un piatto e cospargerle con la rucola.
Condirle con l'olio emulsionato con l'aceto, il sale e il pepe.

Meraner Torte

Ricetta di MarinaB del forum di Coquinaria

100 g burro (fuori frigo)
120 g zucchero
3 tuorli + 3 albumi a neve
100 g cioccolato fondente
140 g mandorle sbucciate e tritate finemente

Sbattere burro con zucchero e aggiungere i tuorli.
Aggiungere ora la cioccolata (precedentemente sciolta a bagnomaria con un cucchiaio di latte e lasciata intiepidire), le mandorle tritate e infine gli albumi a neve, mescolando con cautela.
Versare in tortiera o pirofila precedentemente imburrata e infarinata (diam. 24/26). Infornare in forno caldo a 200° e cuocere per 15-18 minuti.
All'interno deve restare leggermente umida.
Spolverizzare con zucchero a velo e tagliare a quadratini.
E' ottima anche il giorno dopo.

Mie note:
  • ho fatto due tortine di Ø 20 cm l'una.

lunedì 18 maggio 2009

Insalata con uova sode


Ma quanto mi piace!
In casa piace solo a me e non me la faccio mai ma stasera me ne sono mangiata un bel piattone.

Tortano di Pasqua

crudo

cotto

E' da Pasqua che volevo provare questa ricetta napoletana e finalmente ho trovato il tempo per farla.
La ricetta è di Rosaria Rubino del forum di Coquinaria.

400 g farina
30 g lievito di birra
150 g strutto
50 g parmigiano grattugiato
100 g provola
100 g provolone
150 g salame napoletano
2 uova sode
sale e pepe

Sciogliere il lievito con un po' d'acqua tiepida e aggiungere tanta farina da ottenere un impasto di media consistenza. Mettere a crescere il panetto ottenuto in luogo tiepido fino a quando avrà raddoppiato il volume.
Preparare la farina a fontana e nel mezzo ponete lo strutto, il sale, molto pepe nero macinato grosso, il panetto di pasta già cresciuto. Lavorate a lungo l'impasto aggiungendo altra acqua tiepida, fino ad ottenere un impasto di media consistenza.
Mettere a lievitare in luogo tiepido per due ore.
Lavorate di nuovo la pasta aggiungendo il parmigiano grattugiato, lavorate ancora in modo che il parmigiano si incorpori uniformemente , spianate la pasta a forma di rettangolo con uno spessore di un centimetro e mezzo e stendete su di essa la provola, il provolone, il salame e le uova sode tagliati a pezzetti ed arrotolate la pasta pian piano su se stessa.
Disponetela in uno stampo rotondo con foro centrale, unendo bene le estremità, e rimettete a lievitare per altre due ore. Infornate in forno già caldo, a calore moderato, per un'ora.
Allo stesso modo si fa il casatiello, solo che le uova invece di essere sode e messe all'interno a pezzettini, vengono messe sopra crude e incavate sulla pasta fermate da striscioline di pasta messe a croce sull'uovo.

Mie note:
  • ho messo circa 150 g acqua + quella iniziate per il panetto
  • ho cotto in uno stampo di cm 24 di diametro
  • ho fatto tutto con il kenwood
  • ho cotto a 180°C.

giovedì 14 maggio 2009

Convertitore pesi

Nel sito Kucinare.it è possibile scaricare un file Excel creato da Mamma Puzzola che fa i calcoli per cambiare misura e forma alle torte.

Ho trovato anche la creatrice del file o meglio Cristina del blog "Una naturalista in cucina" ha trovato me.
Il file da scaricare è in questo post.
Se abbiamo bisogno di chiarimenti li possiamo chiedere direttamente a Cristina.

martedì 12 maggio 2009

Food Photography for Dummies, imparare a fotografare il cibo



Paoletta del blog "Anice e cannella" e Alessandro Guerani del blog "Food-o-grafia"
stanno cercando di insegnarci a fotografare il cibo.
Alessandro è molto disponibile e cercherà di chiarire ogni nostro dubbio, Paoletta ci sta aiutando raggruppando tutte le risposte di Alessandro.
Grazie ad entrambi.

lunedì 11 maggio 2009

Torta di "Mars"

100 g di burro
3 barrette di cioccolato tipo "Mars"
125 g di riso soffiato

Fondere a bagnomaria il burro insieme alle barrette tagliate a pezzetti. Togliere dal fuoco e aggiungere il riso soffiato. Mescolare bene.
Versare il composto in uno stampo quadrato o rettangolare, precedentemente foderato con pellicola trasparente, e mettere il frigorifero per alcune ore.
Servirlo tagliato a quadrati.

Torta crumble alle noci


Ricetta di Moka del forum di Coquinaria

Crumble
50 g farina 00
60 g di noci sminuzzate grossolanamente, precedentemente tostate in forno
100 g di zucchero
1 cucchiaio di buccia d’arancia grattugiata
½ cucchiaino di polvere di caffè istantaneo (va bene anche caffè normale)
½ cucchiaino di semi di cardamomo (FACOLTATIVO)
50 g di burro a temperatura ambiente, tagliato in 8 pezzettini

Base
200 g farina 00
2 cucchiaini di lievito per dolci
¼ cucchiaino di sale
1 cucchiaino di polvere di caffè istantaneo (va bene anche caffè normale)
130 g di zucchero
2 cucchiai di buccia d’arancia grattugiata
100 g di burro sciolto e raffreddato
2 uova grandi
125 ml di latte
125 ml di caffè forte (oppure una moretta di caffè + i resto di latte fino a raggiungere 125ml)
1,5 cucchiaini di estratto di vaniglia (+ aggiunta personale, 60 g di noci tritate)

aggiunte personali alla fine:
2 cucchiai di noci tostate
2 cucchiai di zucchero di canna

Scaldare il forno a 200° e imburrare e infarinare uno stampo quadrato di cm,. 20 (io ne avevo uno da 23 cm e va più che bene)

Preparare il crumble
Mettere tutti gli ingredienti, tranne il burro in una ciotola, dare una mescolata.
Aggiungere il burro e con le dita, pizzicare fino ad ottenere delle briciole.
Mettere da parte.

Preparare la base
Mescolare insieme lo farina, il lievito il sale, il cardamono e il caffè in polvere.
A parte, in una ciotola, mescolare assieme zucchero e buccia d’arancia, finché lo zucchero non sarà ben impregnato dell’aroma di arancia.
Unire lo zucchero aromatizzato agli altri ingredienti secchi.
In un’altra ciotola, unire gli altri ingredienti (uova, latte caffè burro e vaniglia), mescolarli bene.
Aggiungere gli ingredienti umidi a quelli secchi (un po’ come si fa con i muffins), mescolare leggermente senza sbattere, e versare la base nella teglia imburrata. Distribuire le briciole di crumble sulla base.
Ora, spolverare con i due cucchiai di noci tenuti da parte e due cucchiai di zucchero.
Cuocere per 30/35 minuti a 200°, finché il dolce non sarà ben cresciuto (fate la prova stecchino) e le briciole sopra non saranno ben dorate.
Far raffreddare e tagliare a cubotti.
Ottimo se servito con panna montata o gelato alla vaniglia o al mou!

Mie note:
Nel mio fornino l'ho cotto 40 minuti, la prossima volta cuocerlo 50'.
Sopra ho messo delle mandorle a lamelle perché non avevo più noci.

Spaghetti con pesto

Ricetta di Adriano

Tagliare a tocchetti piccoli le patate e i fagiolini e buttare in acqua.
Quando bolle buttare gli spaghetti.
Cuocere, scolare e condire con pesto.

Penne con zucchine

Vecchia ricetta pubblicato sulle confezioni della pasta Barilla

7 zucchine piccole
mezza cipolla
una bustina di zafferano
basilico
penne 400 g
parmigiano grattugiato
olio
burro
sale
pepe

Tagliare a rondelle 4 zucchine e friggerle nell'olio (in una padella grande abbastanza da contenere pasta cotta).
Tritare la cipolla e farla soffriggere nell'olio. Tritare anche le 3 zucchine rimaste, unirle alla cipolla insieme al burro, sale, pepe e fare cuocere. A fuoco spento unire le foglie di basilico tritate, lo zafferano e il parmigiano grattugiato. Mescolare.
Cuocere la pasta, scolare e fare insaporire nella padella con il sugo preparato.

venerdì 8 maggio 2009

Millefoglie di Giorgio




Questa è la torta che mi è stata regalata ieri per il mio compleanno.
Buona! Buona! Buona! E' la mia preferita in assoluto: la millefoglie della "Pasticceria Giorgio" di Firenze.
Ha solo due strati di pasta sfoglia e uno strato altissimo di crema chantilly.
Mi dispiace solo che le foto che ho fatto non le rendano giustizia.

giovedì 7 maggio 2009

Tanti auguri a me...



Oggi è il mio compleanno

Crostata crema e fragole





Ho fatto questa crostata per il compleanno di mio figlio Simone.
La ricetta della pasta frolla e della crema è di Elena del forum di Coquinaria.

Pasta frolla
500 g farina
300 g burro a pezzetti
150 g zucchero + 50 g ca per stenderla
1 uovo e 1 tuorlo medi
scorza di limone (o di arancia se si usa con crema al cioccolato)

Si mette tutto nel Kenwood con la frusta a K e si lavora per 20" al 4 e altrettanti alla massima potenza.
Si lascia riposare la pasta per qualche ora in frigorifero (anche per tutta la notte).
Si stende poca per volta, fra due fogli di carta forno spolverizzati con zucchero.


Crema
5 tuorli d'uovo grandi
150 g ucchero
40 g farina
500 dl di latte (o 450 g latte e 50 g panna se si usa latte parzialmente scremato)
vaniglia

Cuocere la crema e appena accenna il bollore spengere.
Per raffreddare mettere il tegame nell'acqua fredda, girando continuamente all'inizio perché non faccia la pellicina.

Inoltre:
1 cestino grande di fragole (500 g ca)
zucchero a velo


Mie note:
  • ho cotto la pasta frolla in uno stampo di silicone da crostate di 24 cm di diametro
  • ho usato circa 1/3 della frolla che avevo fatto. Quella avanzata l'ho conservata nel congelatore.
  • anche la crema era troppa e con quella avanzata ho fatto due coppette e ce la siamo mangiata con le fragole. Buona!

martedì 5 maggio 2009

Verdesca al salmoriglio


Per 4 persone

4 tranci di verdesca da 200 grammi l'uno
succo limone
olio
sale
pepe

Per il salmoriglio:
1/2 bicchiere acqua calda
2 dl olio
2 limoni
prezzemolo tritato
origano abbondante
sale

Mettere per un'ora il pesce in una marinata fatta con olio, poco sale, pepe e succo si limone.

Preparare il salmoriglio versando in una ciotola l'olio.
Sbatterlo con una frusta aggiungendo mezzo bicchiere di acqua calda.
Unire il succo dei limoni, il prezzemolo, l'origano e un po' di sale.
Lavorare ancora in modo da avere una salsina omogenea.

Al momento di cuocerlo sgocciolarlo dalla marinata e sistemarlo su una griglia calda.

Togliere il pesce ormai cotto dalla griglia, sistemarlo su un largo piatto di portata, versarvi sopra la salsa salmoriglio.

La ricetta originale (da un ritaglio di non so quale rivista) prevedeva il pesce spada.

lunedì 4 maggio 2009

Noci ripiene




Per farle serve la cialdiera che ho messo in questo post.
Io ce l'ho grazie a Silvia del blog "Il sorriso" che è riuscita a farmela arrivare dalla Germania. Grazie Silvia!

La ricetta che ho provato è di Savita del forum di Coquinaria.

225 gr. di farina
125 gr. di burro
50 gr. di zucchero (da sostituire con 25 gr. di formaggio per la versione salata)
un pizzico di sale
un uovo grande
⅛ cucchiaino di lievito chimico
scorza grattugiata di un limone

Impastare gli ingredienti.
Se l’impasto risulta troppo morbido, lasciare in frigo per 15 minuti.
Fare circa 80 palline da 5 grammi ciascuna per ciascun mezzo guscio e tenerle a portata di mano.
Quando si accende la spia verde cuocere 12 palline alla volta.
Ci vorrà circa 2 minuti, massimo 2 minuti e mezzo per ogni sfornata.

Far raffreddare e farcire a piacere, ricomponendo i mezzi gusci.

Mie note:
  • Savita li ha riempiti con lemon curd fatto nel Bimby,
  • Savita le consiglia anche salate, ripiene di crema di formaggio o di mousse di pesce
  • Io le ho fatte con quello che avevo e ho messo ricotta in una mezza noce e nutella nell'altra poi ho accoppiato. Buone ma la nutella in frigo indurisce.
  • Le ho fatte di 5/6 grammi ciascuna.
  • Le ho fatte a campeggio e siccome siamo tanti, ho raddoppiato la dose. Non finivo più di fare palline! Meno male che Caterina è venuta ad aiutarmi.
  • Sono piaciute tantissimo e sono sicuramente da rifare però voglio provare con un ripieno diverso e "studiato" prima.
Scusate per le foto ma ero al campeggio e le ho potute fare solo il giorno successivo dopo che avevano passato tutta la notte in frigorifero. Lo zucchero a velo non si vede quasi per niente.

Farfalle al salmone

Ricettina veloce e semplice di un vecchio numero della Cucina Italiana che ho scoperto grazie a N1 nel forum di Coquinaria.
E' un condimento a freddo.
Scrivo le mie dosi

500 g farfalle
90 g salmone affumicato (ma si può usare anche il salmone gusto affumicato della Riomare)
erba cipollina
prezzemolo
peperoncino
olio d'oliva

Si trita il salmone e si lascia ad insaporire alcune ore con le erbe tritate, l'olio e il peperoncino.
Si scola la pasta e si condisce con il condimento.

L'ho fatta al campeggio con quello che avevo, buona ma la prossima volta ci metterò più salmone.

-------------

1^ variante



Ho aggiunto 100 g salmone affumicato.

-------------

2^ variante


Oltre al salmone affumicato, ho aggiunto dei pomodori ciliegini tagliati a pezzetti.
Buona e ancora più colorata!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...