Pagine

venerdì 26 giugno 2009

Maiale alle prugne


Al matrimonio di mio nipote ci hanno servito "Filetto di cinta senese alle prugne". Buonissimo!
Ho cercato un po' in rete e poi ho fatto così:

1 chilo di lombo di maiale
60 g lardo similColonnata
farina
carota
cipolla
vino bianco
latte
sale
pepe
olio
prugne secche

Ho tagliato il maiale in 7 fettone,
Le ho salate e pepate, le ho contornate con una fettina di lardo che ho legato con spago da cucina, ho infarinato leggermente e ho fatto colorire nell'olio.
Ho tolto dal tegame e ho fatto rosolire la cipolla e la carota tritate.
Ho aggiunto il vino e ho fatto evaporare.
Ho aggiunto un po' di latte, dell'acqua e ho fatto cuocere.
Ho aggiunto le prugne tritate e ho fatto cuocere ancora. Ho mixato brevemente.
Alla fine ho messo le fette di maiale e ho finito di cuocere.

Buonissimo!

Modifiche da fare:
  • niente latte
  • niente farina
  • non mixare le prugne

sabato 20 giugno 2009

Torta nozze d'oro











E' andata, ho preparato la torta.


Era grande circa 40 cm x 32.


L'interno

Pan di Spagna
Ho fatto doppia dose di questa ricetta e ho cotto in uno stampo di alluminio (Cuki 34,5 X 25 cm, 12 porzioni).
Dopo cotto l'ho diviso in 3 strati e ne ho usati solo 2.

Crema di farcitura
Ho usato questa ricetta, ma solo con 1 kg di mascarpone e gocce di cioccolato fondente.
Non ho usato tutta la crema ma, con il pan di spagna avanzato, ho fatto un similtiramisù.

Copertura
700 ml panna da montare
500 g mascarpone
397 grammi latte concentrato zuccherato Nestlè (1 lattina)
colorante alimentare color caramello

Decorazioni in fondente marshmallow
coloranti verde dorato, bronzo dorato, oro
sciolti con un po' di alcool da liquori e pennellati sopra le decorazioni secche
Il passo passo per fare le rose.
Il passo passo per fare le foglie.
Per i fiorellini piccoli ho usato più o meno questa tecnica.

venerdì 19 giugno 2009

18 giugno 2009 - Matrimonio di Elisa e Emanuele






Non sapevo dove mettere queste foto, se qui o nell'altro blog, ma poi ho deciso.
La torta non l'ho fatta io ma può essere un'idea da "copiare" per prepararne una.
Base di pasta frolla, crema e fragole o more. Ai bordi decorazione con panna montata per rifinire le torte. Intorno alle torte: tulle e petali di rose.

martedì 16 giugno 2009

Decorazioni per torta nozze d'Oro














Sabato prossimo i miei cognati Francesca e Paolo festeggiano le loro nozze d'oro.
Un bellissimo traguardo direi. Tanti auguri!

Preparerò la loro torta e intanto ho finito di fare le decorazioni.
Per adesso sono soddisfatta, vediamo sabato cosa ne verrà fuori.

Le docorazioni sono fatte con il MarshmallowFondant, qui la ricetta.
Il tutorial per fare le rose e foglie è qui.

lunedì 8 giugno 2009

Orecchiette pugliesi



Le mani sono di Felicia che ci ha insegnato sabato al campeggio.
Abbiamo usato farina di grano duro, farina 0 (circa 1,5 kg in totale) , acqua e Felicia ci ha messo anche un uovo.
Felicia solitamente usa la semola di grano duro "Borgioli" e ci ha detto che il risultato è migliore.








Oltre alle orecchiette Felicia ci ha insegnato a fare anche gli strascinati ma purtroppo non ho fatto né video, né foto.
Ho trovato una bella spiegazione con immagini nel blog di Tinuccia "Mollica di Pane".
Con il permesso di Tinuccia che ringrazio, metto la foto degli strascinati.

Foto di Tinuccia del blog "Mollica di pane"

giovedì 4 giugno 2009

Festa dei volontari 2009



Oggi l'Associazione C.U.I. I ragazzi del Sole, dove faccio volontariato dal 1992, ha festeggiato i suoi volontari.
Ho preparato questa torta che è fatta con lo stesso impasto del "Dolce per un matrimonio".
Anche i fiorellini sono avanzati dalla torta e sono stati proprio utili perché i colori della mia associazione sono il giallo e il viola.
Ho fatto una dose di impasto e ho cotto in una teglietta di alluminio di cm 18 x 28. Non ho potuto usare una teglia più grande perché nel forno piccolo non entrava.
Ho tagliato la torta a cubotti.
Ho fatto una glassa con zucchero a velo, acqua, succo di limone e colorante alimentare giallo, ho messo i fiorellini viola e le foglie per decorare.
Ho circondato tutto con un fiocco viola.

Note:
  • l'idea di tagliarla a cubotti è stata ottima
  • il nastro intorno è stato utile per tenere insieme la torta e bello come decorazione

Pudding ricco al cioccolato

Ricetta trovata su una rivista, fatta tanto tempo fa, e leggermente modificata.

Per 6 persone

olio per ungere
80 g farina
30 g cacao amaro
2 cucchiaini di lievito
1 pizzico di sale
130 g burro a temperatura ambiente
130 g zucchero
2 uova
vaniglia
2 cucchiai di latte

Per la crema
50 g zucchero di canna
30 g zucchero semolato
2 cucchiai cacao amaro
220 ml caffè freddo (quanto è caldo scioglierci 2 cucchiaini di caffè in polvere solubile)

Ungere bene con olio una pirofila profonda, di 1,5 litri di capacità.
Setacciare farina, cacao, lievito e sale.
In una ciotola lavorare a crema il burro con lo zucchero. Quando il composto sarà chiaro e soffice, unire, poco per volta, le uova leggermente sbattute. Amalgamare la miscela di farina, la vanillina e il latte. Mescolare fino a ottenere un composto morbido e cremoso.
Versare il composto nella pirofila e livellare la superficie con il dorso di un cucchiaio.
Mescolare lo zucchero di canna con quello semolato, unire il cacao e cospargerli sul pudding. Versare sul tutto il caffè freddo.
Passare in forno a 190° per 40-45 minuti.

Durante la cottura il caffè si raccoglierà sul fondo formando una crema densa."

Oggi metterei un solo cucchiaino di lievito.

mercoledì 3 giugno 2009

Ventagli al cioccolato

Ricetta trovata nel blog "La cuisine de Fabien" e leggermente modificata.

230 g di pasta sfoglia già pronta
15 g di burro
75 g di cioccolato fondente
cacao amaro
zucchero a velo

Ho fatto sciogliere il cioccolato fondente e il burro in un pentolino.
Ho steso la pasta sfoglia tonda, cercando di darle una forma rettangolare, spolverizzando il piano di lavoro con zucchero a velo.
Ho spalmato sopra il composto di cioccolato e burro, ho spolverizzato con del cacao.
Ho arrotolato la sfoglia partendo dai due lati più lunghi verso il centro. Ho passato il rotolo nello zucchero a velo e l'ho messo in frigorifero per circa 15 minuti.
L'ho tagliato a fette di circa 5 mm e ho disposto i ventagli sulla teglia.
Ho cotto per circa 8' a 200°.

Grissini dolci al rosmarino

Da un ritaglio di una vecchia rivista che non ricordo quale sia.

Per 8 persone

500 g farina
25 g lievito di birra
100 g zucchero
1 pizzico sale
2 dl acqua tiepida

3 rametti rosmarino
20 g olio

200 g uvetta sultanina
50 g pinoli

20 g olio per ungere e spennellare

Preferibilmente il giorno prima, lavare il rosmarino, asciugarlo, tritarlo, metterlo in una ciotola, versarvi 20 g olio e lasciare in infusione.
Lavare l'uvetta e metterla a bagno, scolarla e asciugarla bene.
Impastare la farina, il lievito sciolto in poca acqua tiepida, lo zucchero, il sale, l'acqua.
Unire l'uvetta, i pinoli e il rosmarino con l'olio. Impastare ancora.
Formare un panetto ovale, disporlo su un piano unto di olio, spennellare di olio la superficie, coprirlo con pellicola e lasciarlo lievitare per un'ora.
Togliere la pellicola, stendere il panetto allo spessore di circa mezzo cm e con un largo coltello unto di olio tagliarlo a fette larghe circa un cm, assottigliare poi con le dita le due estremità.
Sistemare i grissini sulla placca del forno leggermente unta di olio a 2 cm di distanza uno dall'altro.
Cuocere in forno già caldo a 210° per circa 15 minuti.
Sfornare i grissini e far raffreddare su una gratella.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...