Pagine

sabato 26 dicembre 2009

Bûche di Natale






Bûche au Grand Marnier dal blog "Amuses bouche".
Io ho usato il Cointreau, scrivo la mia versione.

per 8 persone


Biscotto all'arancia candita (per la base)
10 g burro
75 g zucchero a velo
50 g di farina di mandorle
40 g farina
2 uova
50 g canditi di arancia
1 cucchiaio di zucchero semolato

Dacquoise (meringa alle mandorle per i lati)
60 g albume uovo
30 g zucchero
50 g farina di mandorle
50 g zucchero a velo

Mousse al mascarpone e Cointreau
250 g mascarpone
3 uova
80 g zucchero
6 biscotti Novarini (tipo savoiardi/Pavesini)
100 ml succo arancia (1 arancia spremuta)
4 cucchiai di Cointreau
2 fogli di gelatina alimentare

Per decorare
150 ml panna
1 cucchiaio zucchero

Mandarini cinesi (che ho candito)
Alchechengi
Oro alimentare

Biscotto all'arancia candita (per la base): fare fondere il burro e lasciar raffreddare.
Mescolare lo zucchero a velo con la farina, la farina di mandorle e i canditi, aggiungere i tuorli e mescolare bene.
Montare gli albumi a neve con un cucchiaio di zucchero semolato e incorporarli al resto. Aggiungere anche il burro fuso.
Versare questo impasto in uno stampo quadrato di cm 25 x 25 di lato.
Cuocere in forno a 210°C per 8'.
Quando sarà freddo, sformare su un foglio di carta forno.
Dacquoise (meringa alle mandorle per i lati): setacciare la farina di mandorle con lo zucchero a velo.
Montare gli albumi a neve incorporando lo zucchero semolato quando cominciano a montare. Incorporare delicatamente la farina di mandorle e lo zucchero a velo.
Disegnare su un foglio di carta forno i lati lunghi dello stampo a cassetta che useremo per fare il dolce, capovolgere il foglio e con l'aiuto di una tasca con un beccuccio abbastanza grosso, fare delle linee parallele seguendo il disegno che avevamo fatto.
Spolverizzare di zucchero a velo e cuocere in forno a 180° C per circa 20'.
Sformare da freddo.
Mousse al mascarpone e Cointreau: separare i tuorli dagli albumi.
Montare molto bene i tuorli con lo zucchero (fino a quando diventeranno bianchi) poi aggiungere il mascarpone, 3 cucchiai di liquore e montare ancora 2'.
Montare a neve ferma gli albumi e aggiungere delicatamente ai tuorli.
Mescolare il succo di arancia con il cucchiaio di liquore avanzato e bagnarci i biscotti.
Rivestire lo stampo con pellicola alimentare e versarci la metà della mousse, mettere i biscottini bagnati e coprire con la mousse rimanente.
Sopra a tutto mettere un rettangolo di biscotto all'arancia, tagliato a misura.
Lasciare riposare 2 ore in frigorifero poi mettere nel congelatore per 3 ore.
Decorazione: togliere la mousse dallo stampo e rovesciare su un vassoio adatto.
Montare la panna con lo zucchero, mettere in una tasca e coprire la mousse.
Appoggiare ai lati la dacquoise, decorare con la frutta e l'oro.
Lasciare riposare al fresco 4 ore per la scongelazione.

Alberelli segnaposto


Ho comprato delle fragolone in marshmallow, ho tagliato via la parte verde delle foglie, ho capovolto la fragola e ho pareggiato la base. Ho "incollato" con della glassa bianca (fatta con zucchero a velo e albume d'uovo) le piccole meringhe bianche e i filini dorati.
Da "Idee di Casamia" di dicembre 2009.


Cena Natale 2009

Bicchierini al pomodoro
Crostini alle uova di lombo rosse (fette di pane a cassetta senza crosta, tagliate a quadratini, maionese, uova di lombo, un piccolo pezzetto di fetta di limone)
Pecorino fresco con marmellata di peperoni e miele al tartufo (miele di acacia con salsa tartufo)
Insalatina di carciofi, noci e pecorino
Insalata arancia e melagrana con aggiunta di chicchi di melagrana
Crostini di fegatini (di mia sorella Cinzia). Io li faccio così.

Cinghiale in umido (di mia mamma Giovanna)
Spiedini di pollo
Lombo di maiale

Insalata verde
Porcini in umido

Bûche di Natale

Kiwi, fragole, uva (kiwi tagliati a pezzi, uva schiccata, fragole intere senza le foglie servite con spiedini di legno)
Frutta secca

lunedì 21 dicembre 2009

Biscotti arachidi e cioccolata



Ricetta di Federica del blog "Federica in cucina". Per la ricetta originale potete guardare qui.

200 g farina bianca
1 cucchiaino di lievito
125 g burro
100 g zucchero di canna
125 g burro d'arachidi
1 uovo
125 g gocce di cioccolato

Ho impastato tutto con le mani, ho fatto delle palline, le ho cotte in forno a 180°C per 10/12' circa.
Federica dice che, conservati in una scatola di latta, durano benissimo per 15 giorni.
Buonissimi!

venerdì 18 dicembre 2009

Salsa guacamole


1 avocado
1/2 limone succo
1 cipollotto o uno spicchio di cipolla
2 pomodorini ciliegina
sale
olio

Tritare la cipolla, togliere i semi ai pomodorini e tagliarli a dadini.
Sbucciare l'avocado, unire il succo di limone e schiacciarlo con una forchetta.
Aggiungere il sale, l'olio, i pomodorini e il cipollotto tritato.
L'abbiamo mangiata su fette di pane.

mercoledì 9 dicembre 2009

Roveja di Civita di Cascia






La roveja è un legume un tempo molto conosciuto poi si è perso.
Potete leggere qui altre notizie.
Il suo sapore, secondo il nostro gusto, è una via di mezzo fra la lenticchia e il fagiolo.

Va tenuta in ammollo per 24 ore e poi lessata in acqua salata per 30-40 minuti (10' nella pentola a pressione).

L'ho cucinata seguendo la ricetta che era allegata al legume.

Minestra di Roveja Soffriggere sedano, cipolla, carota e aggiungere poi la salsa di pomodoro. Versare la roveja cotta, farla insaporire per alcuni minuti, aggiungere quanto basta di acqua e portare ad ebollizione. Versare la pasta per minestre.

giovedì 3 dicembre 2009

Cheese cake al cocco



Ricetta di Stefania del blog "La dolcetteria"

BOUNTY - CHEESE CAKE

Per la base
200 g biscotti Grancereale classico del Mulino Bianco (Stefania aveva messo biscotti al cioccolato)
50 g burro
1 cucchiaino di cacao amaro (Stefania aveva usato biscotti al cioccolato e aveva messo anche un uovo)

Per crema al cocco
250 g Philadelphia (Stefania 125 g ricotta e 125 g Philadelphia)
80 g zucchero
1 uovo
4 cucchiai farina di cocco (40 grammi)

Per la crema al cacao
1 tubetto latte concentrato da 170 grammi
1 uovo
1 cucchiaio colmo cacao amaro
Stefania aveva messo anche un cucchiaio di zucchero.

Ho tritato i biscotti con il burro e ho rivestito uno stampo a cerniera di 22 cm di diametro (avevo prima coperto la base con carta forno).
Ho mescolato gli ingredienti della crema al cocco e li ho versati sui biscotti.
Ho mescolato gli ingredienti della crema al cacao e ho versato sopra. La crema al cacao viene molto liquida e è leggermente affondata nella crema bianca. In cottura è ulteriormente sprofondata, come si può vedere dalla foto.
Stefania aveva messo prima la crema scura ma a me piace questo effetto, la prossima volta magari provo con la sua tecnica.
Ho cotto in forno a 180°C per 40' circa, regolandomi con il consiglio di Stefania: "Deve smettere di ballare quando muovete la tortiera".

NB - Nel sito della Nestlè è possibile scaricare un ricettario di dolci creativi fatti con il latte concentrato zuccherato
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...