Pagine

mercoledì 22 giugno 2011

Barbecue, nuovi esperimenti

Wurstel tagliati a croce sulle estremità così in cottura si arricciano.
Ricetta di MaribaB del forum di Coquinaria.

Arrosto alla palermitana: fette di arrosto (io ho usato fettine da griglia) passate velocemente in olio e poi nel pangrattato condito con sale, pepe e abbondante origano.
Ricetta di Cindy del forum di Coquinaria.

Cevapcici a modo mio
250 g carne macinata di manzo
250 g carne macinata di maiale
1/2 cipolla tritata
Sale
Pepe

Si avvolgono le patate nella carta argentata e poi si buttano in mezzo alle braci.
Si aprono, si fa un taglio nel centro e nell'apertura si mette unabella cucchiaiata di panna acida.
Ricetta di Anomiso del forum di Coquinaria.
Io ho avvolto in due fogli di carta argentata, ho cotto sulle braci le patate piccole per 40', quelle medie per 50'. Ho tolto dalle braci, ho levato il primo foglio di alluminio sporco di cenere, ho messo in un piattino, ho aperto la patata e ho messo la panna acida.

Tutte le ricette originali sono qui.

------------------

Aggiornamento di luglio 2011

Mortadella come consigliata da Francesca e da Simone nei commenti sotto. Buona!


Semifreddo di fragole

Ricetta trovata sulla rivista "Più dolci".
Ho adattato le dosi per usare 500 g di panna e ho fatto così.
Per la base
300 g fragole già pulite e lavate
500 ml panna fresca
160 g zucchero
3 fogli e 3/4 di gelatina alimentare (PaneAngeli)
succo di mezzo limone
rum

Per la copertura
fragole
1 bicchiere acqua
1 bicchierino rum
2 fogli di gelatina alimentare (PaneAngeli)

Tagliare le fragole, unire il succo di limone e lo zucchero, tritarle con il minipimer, passarle al setaccio.
Ammorbidire i fogli di gelatina nell'acqua e scioglierli in poco rum. Lasciare intiepidire e unire alla purea di fragole.
Montare bene la panna e unirla alla purea di fragole (prima unire qualche cucchiaiata di panna alla purea e poi unire la purea a filo alla panna montata continuando a montare).
Ho versato nei contenitori e ho conservato nel congelatore.
Ho pulito, lavato e tagliato a metà il resto delle fragole, ho tolto i contenitori dal freezer e ce le ho poggiate sopra. Ho messo di nuovo nel congelatore per circa 2 ore.
Ho bagnato nell'acqua la restante gelatina ho sciolto nel rum e ho diluito con l'acqua.
Ho ripreso i contenitori dal congelatore, ho versato la gelatina e ho conservato di nuovo nel freezer.

Note: sulla rivista avevano messo il semifreddo in un unico stampo tondo, la gelatina era rossa (non è spiegato il motivo) e c'era scritto di sformare appena prima di servire in tavola.
Io ho tolto i semifreddi circa 5 minuti prima di mangiarli ma erano ancora un po' duri quindi la prossima volta penso che li toglierò ancora prima.

martedì 21 giugno 2011

Panna cotta con cuore di fragola

Ricetta di Angela54 del forum di Coquinaria.
La ricetta originale è qui. Io ho adattato le dosi a 500 grammi di panna.

Per la panna cotta
250 g panna fresca da montare + 250 g
75 g zucchero
8,75 g scorza limone
estratto di vaniglia
6,25 g colla di pesce (3 fogli interi e 1/4 PaneAngeli)
rum o cointreau

Per il cuore e la salsa di fragole
250 g fragole già pulite e lavate (lamponi o frutti di bosco) + altre fragole per la salsa
20 g zucchero
2 g gelatina alimentare (1 foglio PaneAngeli)


Il giorno prima ho frullato le fragole con lo zucchero e ho aggiunto la gelatina alimentare, precedentemente ammollata in acqua fredda e sciolta a bagnomaria con un po' di salsa di fragole. Ho versato in 10 stampini piccoli e messo in congelatore.
I miei stampi non sono uguali a quelli di Angela perché mi sono avanzate delle fragole frullate per il cuore allora ci ho aggiunto altre fragole, ho frullato e ho messo nel frigorifero. Ho usato poi questa salsa per decorare la panna cotta.

Il giorno dopo ho preparato la panna cotta: ho ammollato la gelatina in acqua fredda, ho portato quasi a bollore i 250 g di panna con lo zucchero, la scorza di limone e la vaniglia. Ho aggiunto la gelatina alimentare e il rum e ho lasciato raffreddare. Ho passato da un colino per togliere la scorza di limone.
Ho montato bene gli altri 250 g di panna, sempre montando ne ho unita un po' alla panna cotta liquida poi ho unito a filo la panna cotta nella panna montata continuando a montare.
Ho colato negli stampi più grandi mettendoci il cuore di fragola e ho conservato di nuovo nel congelatore.

Per servirlo ho tolto dal freezer la mattina, ho sformato nei piattini e ho messo nel frigorifero.
All'ora di pranzare ho decorato con la salsa di fragole.

lunedì 20 giugno 2011

Sformato di patate e tonno


Ovvero, come dice Katia Svizzero (l'anno scorso conduceva "Mamme in blog" su RaiTre), "Causa Peruviana".
Ricetta trovata su una rivista di guida TV l'anno scorso e fatta l'anno scorso.
Mi ero dimenticata di metterla nel blog ma lo faccio adesso perché è buona, buona.

Per 6 persone:
6 patate grandi
200 g piselli freschi
2 carote
1 scatola tonno da 170 g
2 uova sode
1 tubetto maionese 150 ml
1 pizzico sale

Per guarnire:
olive nere una manciata
insalata qualche foglia

Lessare le patate in acqua salata per circa 40'. Sbucciarle ancora calde e schiacciarle con uno schiacciapatate. Lasciarle intiepidire.
Cuocere i piselli nell'acqua in un pentolino (circa 20').
Lessare anche le carote, sbucciarle e tritarle finemente.
Unire carote e piselli alle patate insieme al tonno sbriciolato e il sale.
Aggiungere metà tubetto di maionese e amalgamare il tutto.
Dare la forma preferita, disporre su un vassoio precedentemente rivestito con foglie di insalata e ricoprire con la maionese rimasta.
Lasciar riposare in frigorifero per circa 2 ore e servire guarnendo con fette di uova sode e olive nere.
Nella ricetta originale era guarnito anche con spicchi di limone.

martedì 14 giugno 2011

Riso alla cantonese

A modo mio

250 g riso "Long e Wild" (riso superfino Thaibonnet parboiled/thailandese e riso selvaggio Zizania Palustris/canadese)
1/2 cipolla
2 uova
140 g piselli già cotti
200 g gamberetti sgusciati
100 g prosciutto cotto
olio, sale

Ho messo in un tegame il riso e l'acqua fredda (l'acqua deve superare di un dito il livello del riso).
Ho portato ad ebollizione, ho salato, ho girato bene, ho abbassato il fuoco al minimo, ho incoperchiato e ho cotto per i 15' che erano indicati sulla scatola. Ho spento e lasciato raffreddare.
Nella padella wok ho fatto la frittata con le uova, l'ho tolta e lasciata da parte.
Ho soffritto nell'olio la cipolla, ho aggiunto prima i piselli poi i gamberetti e ho cotto velocemente. Ho unito anche il riso e il prosciutto e ho fatto insaporire per qualche secondo.

--------------------

Riso alla cantonese

200 g riso Scotti Thai
40 g prosciutto cotto
40 g gamberetti puliti
40 g piselli cotti

1 porro
2 uova
olio
1 cucchiaio farina
sale
pepe nero

Lessare il riso in acqua salata.
Soffriggere il porro tritato, unirvi le uova sbattute con sale, farina e un pizzico di pepe e farne una frittata.
Tagliarla a striscioline e unire al resto degli ingredienti.

Questa è la prima versione che avevo provato tempo fa.
Ho questa ricetta su carta ma non ricordo dove l'ho trovata.

--------------------

Note:  Volendo usare il riso Basmati meglio cuocerlo con il sistema detto "per assorbimento".
Lavare bene il riso per togliere l'amido.
Far bollire acqua salata (il doppio del peso del riso).
Versare il riso, far riprendere l'ebollizione, abbassare la fiamma e cuocere coperto fino a quando l'acqua sarà stata tutta assorbita (circa 10').

domenica 12 giugno 2011

Torta mele e cacao


Fonte rivista "Cioccolata & C".
La ricetta originale "Cuordimela" era cotta in uno stampo a forma di cuore.
Scrivo la mia versione (l'originale fra parentesi).

2 mele golden
100 g zucchero + 70 g
70 g farina 00
45 g mandorle in polvere (30 g)
50 g burro + 20 g
(50 g farina di mais)
25 g cacao amaro
3 uova piccole
(30 g uvetta)
1 pizzico sale
mezza bustina di lievito
burro e farina per lo stampo

Montare le uova con 100 g zucchero.
Unire la farina, il cacao e il lievito setacciati.
Aggiungere anche il sale, le mandorle in polvere e 50 g di burro fuso.
Imburrare e infarinare la tortiera e versarvi l'impasto.

Sbucciare le mele, tagliarle a fettine e distribuirle sull'impasto.
Far fondere i 20 g di burro rimanenti e versarli sulle mele, cospargere la superficie del dolce con i 70 g di zucchero.
Cuocere in forno a 180°C per circa 30'.
Sulla rivista c'è scritto che si può servire tiepido o freddo accompagnandolo con panna leggermente montata.

Note mie: molto buono il contrasto fra la mela golden e il cacao amaro.

mercoledì 8 giugno 2011

Teneroni, petto... lesso insomma

5 euro in due!
Avevo sempre usato quel taglio di carne per fare il lesso ma ho letto su una rivista che si può cucinare anche in forno, alla griglia o anche, sgrassato e tagliato a pezzetti, per lo spezzatino.
Ho provato a farla arrosto in forno e devo dire che è buona.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...