Pagine

martedì 19 marzo 2013

Penne ai salumi

salame toscano
mortadella
salvia
rosmarino
sale
pezzettoni di pomodoro
peperoncino
olio

penne

Togliere le parti più grasse ai salumi (con il salame toscano è facile perché i grasselli sono grandi) e tagliarli in pezzetti piccoli o tritarli.
Far riscaldare l'olio con la salvia, il rosmarino e il peperoncino tritati, mettere i salumi e far insaporire per qualche minuto mescolando.
Aggiungere il pomodoro, regolare di sale e lasciar cuocere.
Cuocere la pasta, scolarla e versarla nel tegame con il sugo. Far insaporire sul fuoco e servire.

Si può aggiungere parmigiano grattugiato.
Si possono usare anche altri salumi (pancetta, prosciutto ecc.).

venerdì 15 marzo 2013

Biscotti al cioccolato in due varianti





56 gr burro
225 gr cioccolato fondente sminuzzato
100 gr zucchero
2 uova intere
estratto di vaniglia
210 gr di farina
1/2 cucchiaino lievito per dolci
1/4 cucchiaino sale
110 gr zucchero a velo

Si scioglie il cioccolato col burro in una ciotola capiente e si fa intiepidire.
Nel frattempo si mescola la farina con il sale e il lievito.
Si montano le uova intere con lo zucchero finché il composto non "scrive".
Poi si aggiunge alle uova sbattute il composto di burro e cioccolato e si mescola per amalgamare.
In ultimo si aggiunge la farina.
Quando tutto è amalgamato, si copre la ciotola con della pellicola e si mette in frigo a riposare, per tutta la notte; se si ha fretta, lasciarla almeno per due ore.

Prelevare delle piccole quantità (io ho pesato pezzettini da 15 g l'uno) e fare delle pallottoline.
Se fa molto caldo man mano che si fanno le palline, metterle in frigo a raffreddarsi.
Con questa dose vengono fuori circa 42 palline da 15 g l'una.
Rotolare le palline ripetutamente nello zucchero a velo in modo che siano uniformemente coperte da esso.
Porle sulla teglia foderata di carta forno lasciando un po' di spazio tra l'una e l'altra perché poi si "allargano" in cottura.

Preriscaldare il forno a 170°.
Infornare per 8, 10 minuti, assolutamente non di più sennò l'interno non rimane morbido.
Sfornare e non toccare finché non sono assolutamente freddi.

Note mie:

  • io non ho pesato i biscotti e me ne sono venuti circa 60,
  • ho cotto per 8',
  • sono biscotti ma sembra di mangiare cioccolatini.
  • Buoni, buoni e uno tira l'altro.

-------------------------------





Biscotti al cioccolato e vaniglia (da una rivista)

200 g cioccolato fondente tritato
100 g burro
110 g zucchero
3 uova
vaniglia
200 g farina
25 g cacao amaro
2,5 g lievito
1 pizzico sale

zucchero a velo

Sciogliere il cioccolato con il burro a bagnomaria.
Allontanare dal fuoco, unire lo zucchero e un uovo alla volta, sbattendo bene dopo ogni aggiunta.
Setacciare la farina con il cacao, il lievito e il sale.
Unire un po' per volta al cioccolato fuso. Aggiungere anche la vaniglia.
Mescolare bene e lasciar riposare in frigorifero fino quando sarà abbastanza duro.

Formare delle palline e rotolarle nello zucchero a velo. Togliere l'eccesso e posizionarle su placche fa forno, ricoperte con carta forno. Non metterle tanto vicine perché in cottura allargano un po'.
Cuocere per 8' a 160°C, in forno ventilato.
Far raffreddare e mangiare.

Buoni subito, il giorno dopo sono anche meglio.

giovedì 14 marzo 2013

Crostata pasta sfoglia con le mele


1 rotolo di pasta sfoglia da banco frigo
2 mele grandi
mezzo vasetto di marmellata di mirtilli

Pasta sfoglia sulla sua carta forno in una teglia tonda di 30 cm Ø.
Cospargere con la marmellata e sopra tutto le fettine di mele prima sbucciate.
Cottura in forno a 180°C per 40' circa.

Nella ricetta originale, trovata su "Gioia Cucina" era consigliata marmellata di latte (che io non avevo) ma devo dire che la marmellata di mirtilli ci sta proprio bene.

--------------------------------------



Aggiornamento del 24 maggio 2013

Ho provato anche con la marmellata di latte (dulce de leche).
Ci è piaciuta di più con la marmellata di mirtilli.

martedì 12 marzo 2013

Spaghetti con gli agretti




Ho lessato un mazzo di agretti e ho conservato l'acqua di cottura.
Una parte li ho mangiati conditi semplicemente con olio e sale, con il resto ci ho fatto questo sughetto per la pasta che ci è piaciuto molto.


agretti
scalogno
olio
sale
pomodorini

Ho soffritto lo scalogno nell'olio, ho aggiunto i pomodorini, senza semi e tritati, e ho fatto cuocere.
Ho aggiunto anche gli agretti tagliuzzati, ho salato e ho fatto insaporire tutto insieme.
Ho cotto gli spaghetti nell'acqua di cottura degli agretti, ho scolato e condito.

domenica 3 marzo 2013

Stinco maiale in umido con patate

Di solito gli stinchi li faccio arrosto ma questa volta ho voluto provare a farli in umido e devo dire che ci sono piaciuti.

3 stinchi
1 cipolla grossa
4 carote
1 piccola costa di sedano
6 patate
concentrato di pomodoro
olio
sale
peperoncino

Ho fatto rosolare bene, bene gli stinchi nell'olio.
Ho tritato la cipolla e il sedano, ho tagliato a tocchetti le carote e ho unito agli stinchi.
Ho fatto soffriggere ancora e a lungo.
Ho aggiunto il concentrato di pomodoro e l'acqua, ho coperto e ho fatto cuocere per circa 30'.
Ho aggiunto le patate e ho cotto ancora a lungo fino a quando ho visto che la carne si era staccata dall'osso.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...