Pagine

venerdì 28 febbraio 2014

Cheese cake al burro di arachidi



Fonte: http://libroeforchetta.blogspot.it/2011/03/cheese-cake-al-burro-di-arachidi.html

Con delle piccole modifiche, questa è la mia versione

Per la base:
150 g biscotti Pan di Stelle
90 g burro

Per il ripieno:
250 g formaggio fresco spalmabile (ho messo 200 g philapelphia light e 50 g mascarpone)
110 g Peanut Butter Extra Crunchy (con pezzetti di arachidi)
100 g zucchero
120 g panna fresca

Per la copertura:
120 g cioccolato fondente
120 g panna fresca
15 g burro

Ho rivestito con carta forno sia la base che i bordi di uno stampo a cerniera di 22 cm.

Ho fatto tutto con un robot da cucina.

Ho sbriciolato i biscotti con il burro e ci ho ricoperto sia la base che i bordi della tortiera. Ho riposto in frigorifero.

Ho messo gli ingredienti del ripieno nel robot e ho mescolato il tutto.
Ho versato sulla base e ho messo in frigorifero nuovamente.

Ho preparato la ganache per la copertura (tritare il cioccolato; far bollire la panna, rovesciarla sul cioccolato tritato, girare fino a quando non sia ben amalgamato) e ho lasciato che si raffreddasse bene.
Ho versato sul cheese cake, ho decorato con noccioline tritate.

In frigorifero nuovamente, mangiare il giorno dopo.

giovedì 27 febbraio 2014

Stecche di Jim (pane senza impasto)



Per 4 stecche

450 g farina 0 
350 ml acqua 
3 g sale
3 g zucchero 
1 g lievito Mastro Fornaio
olio di oliva 
sale grosso
semola di grano duro

Mettere in una ciotola la farina con il sale, il lievito e lo zucchero e mescolare.
Aggiungere l'acqua e mescolare brevemente per amalgamare.

Coprire la ciotola con della pellicola trasparente e lasciare riposare finché l’impasto sarà raddoppiato di volume e la superficie sarà coperta di bolle. Ci vorranno 12/18 ore.

Spolverare un piano con la semola e versarci sopra l’impasto.
Prendere i lembi dell’impasto e ripiegateli verso il centro.
Mettere l’impasto con la “cucitura” verso il basso su un telo.
Spennellare con molta delicatezza la superficie con l’olio poi cospargere di sale grosso e con della semola. Richiudere sopra di esso il telo e lasciarla lievitare ancora per  circa due ore. L'impasto dovrà raddoppiare e sarà pronto quando,affondandoci un dito, manterrà l’impronta senza ritornare indietro.

Dividere l’impasto in 4 parti e allungarle fino a formare stecche della lunghezza della teglia.
Spennellarle di olio e cospargerle ancora con del sale grosso.
Cuocere per 20-25', in forno già caldo, a 250°C.

Fonte: http://www.misya.info/2014/01/09/stecche-di-jim.htm
Consiglio di guardare la ricetta originale per le foto passo, passo.

mercoledì 26 febbraio 2014

Rotolo vegetariano




Ricetta trovata su una confezione di pasta sfoglia Dico

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
200 g spinaci lessati, strizzati e sminuzzati
1 uovo
200 g ricotta
20 g parmigiano grattugiato
sale e pepe

Preparare un impasto con gli spinaci, l'uovo sbattuto, la ricotta, il parmigiano, il sale e il pepe.
Stendere la sfoglia e spalmare l'impasto di spinaci sulla superficie.
Arrotolare e sigillare le estremità.
Cuocere in forno per 40' a 200°C.

Centrini dolci




140 g farina
1 uovo
240 g latte
1/2 cucchiaio zucchero
1 pizzico sale
20 g burro fuso

Amalgamare gli ingredienti, mettere in una bottiglia di plastica e procedere a fare le crepes come si vede nel post originale.

Fonte: http://bitedelite.com/2012/02/lace-pancakes

Filetti di orata gratinati



500 g filetti di orata
2 fette di pane a cassetta
2 pomodorini 
1 cucchiaio di capperi 
1 spicchio di aglio 
prezzemolo
sale e pepe
olio

Coprire con carta forno una teglia grande e posarci i filetti di orata.

Tritare l'aglio, il prezzemolo, i capperi, le fette di pane a cassetta e i pomodorini.
Aggiungere sale e pepe e distribuire sui filetti.
Aggiungere anche un filo d'olio.

Coprire con carta d'alluminio e cuocere a 200°C per 10'.
Scoprire e cuocere ancora qualche minuto sotto il grill.

Fonte: http://www.misya.info/2013/12/21/filetti-di-orata-gratinati.htm

Petto di tacchino odoroso


La ricetta è di Luisanna Messeri ma io l'ho trovata qui: https://lericettedipaolina.wordpress.com/tag/luisanna-messeri
La mia versione

Petto di tacchino tagliato in maniera da formare una larga fetta
100 g lardo colonnata
salvia
aglio
rosmarino
100 g grana grattugiato
50 g pangrattato
olio
sale e pepe
1 dado vegetale

Tritare la salvia, il rosmarino e l'aglio, unire il grana e il pangrattato.
Salare e pepare.
Coprire il tacchino con le fette di lardo e distribuire sopra il trito preparato. Legare con lo spago e far rosolare in un tegame senza niente. Mettere l'olio e far rosolare ancora. Aggiungere brodo fatto con il dado e portare a cottura. Ci vorranno circa 40'.

New York cheese cake





Per la base
250 g biscotti Grancereale
150 g burro
2 cucchiai zucchero di canna

Per il ripieno
600 g Philadelphia
100 g panna fresca liquida
estratto vaniglia
80 g zucchero
2 uova intere + 1 tuorlo
succo mezzo limone
20 g maizena

Per la copertura
200 ml panna acida
1 cucchiaio zucchero a velo

Per la copertura finale
360 g mirtilli allo sciroppo "Le conserve della nonna" (un barattolo)
1 cucchiaino di amido di mais

Frullare gli ingredienti della base e rivestirne il fondo e bordi di uno stampo a cerniera apribile di 24 cm di diametro (prima foderato con carta forno, sia la base che il bordo).
Tenere in frigorifero per almeno un'ora.

Preparare il ripieno frullando tutti gli ingredienti.
Versare sulla base e cuocere prima a 180°C per 30' circa poi a 160°C per altri 30'.

Togliere lo cheese cake dal forno e versarci sopra la copertura fatta mescolando la panna acida con lo zucchero a velo. Rimettere in forno e cuocere ancora per 15' circa.

Togliere il dolce dal forno ma lasciarlo nella teglia. Farlo raffreddare e conservare in frigorifero.

La mattina dopo preparare la copertura finale.
Scolare i mirtilli. Unire un cucchiaino abbondante di amido di mais allo sciroppo (circa 200 g)  e mescolando, farlo bollire per un minuto.

Togliere il cheese cake dalla teglia e coprirlo con mirtilli e sciroppo.


Per fare questo cheese cake ho seguito le indicazioni di due signore:

Maffo - http://www.coquinaria.it/forum/showthread.php?112827-Finalmente-il-NY-Cheesecake-che-mi-piace-%28FOTO%29#top

ArabaFelice - http://arabafeliceincucina.blogspot.it/2011/04/new-york-cheesecake.html

martedì 25 febbraio 2014

Radicchio tardivo con gorgonzola e noci


Per 4 persone
250 g scalogni
300 g radicchio tardivo
100 g gorgonzola
100 g gherigli di noce
30 g burro
timo fresco
sale e pepe

Pulire gli scalogni e metterli interi in una padella con il burro e le foglioline del timo, salare e pepare.
Cuocere per 15' circa.
Pulire il radicchio, tagliare ogni cespo in quattro spicchi nel senso delle lunghezza e unirlo agli scalogni.
Salare, pepare, mettere il coperchio e proseguire la cottura per 5'.
Tritare grossolanamente le noci e mescolarle con il formaggio spezzettato.
Togliere le verdure dal fuoco e trasferirle con il fondo di cottura in una pirofila .
Distribuire sopra il formaggio con le noci e cuocere in forno caldo a 180°C per 15' circa, finché il formaggio inizia a formare una leggera crosticina dorata.
Servire.

Mi sono ispirata ad una ricetta trovata sulla rivista "Sale&Pepe.

mercoledì 19 febbraio 2014

Filetto di salmone in crosta



300 g filetto di salmone fresco e senza pelle
1 porro piccolo
50 g mascarpone
timo
sale, pepe, olio

1 confezione di pasta per pizza da banco frigo

Pulire il porro, staccarne alcune foglie esterne e scottarle in acqua bollente salata per 3-4'. Scolarle, raffreddarle in acqua fredda, asciugarle su carta forno.
Tritare altro porro e farlo appassire con olio.
Togliere dal fuoco e aggiungere sale, pepe e timo, amalgamare anche il mascarpone.
Tagliare a metà il salmone nel senso della lunghezza e farcirlo con l'impasto con il mascarpone. Ricomporre il filetto e avvolgerlo con le foglie di porro.
Avvolgere anche nella pasta per pizza, lucidare con latte e cuocere in forno a 180°C per 30' circa.


La ricetta originale da "Cucina Moderna - gennaio 2014" prevedeva:

800 g filetto di salmone fresco e senza pelle
1 porro piccolo
50 g mascarpone
timo
sale, pepe, olio

Per la pasta brioscè
300 g farina manitoba
1,5 dl latte tiepido
1 uovo
50 g burro
1/2 cucchiaio zucchero
1/2 bustina lievito di birra disidratato
olio, sale, pepe

lunedì 17 febbraio 2014

Biscotti cuoricini




Con questa dose sono venuti questi biscotti

Pasta sablée di Alain Ducasse

2 tuorli
80 g zucchero
100 g burro
2 g sale grosso
200 g farina
8 g lievito istantaneo
vaniglia

Sabbiare la farina con il burro, il lievito e il sale.
Montare i tuorli con lo zucchero e la vaniglia finché il composto non diventa chiaro.
Amalgamare le due masse, avvolgere nella pellicola trasparente e far riposare un'ora in frigorifero.
Stendere la pasta allo spessore di 2 mm e ritagliare i cuori.
Cuocere 10' a 170°C nel forno ventilato.
Fare raffreddare su una griglia.

venerdì 14 febbraio 2014

Ricotta infornata al limone




Dal forum "I dolci di Chiara", ricetta di Agata
http://www.dolcidichiara.it/public/forum/viewtopic.php?f=23&t=13752

Ne ho fatta mezza dose per provare

500 g ricotta
100 g zucchero
40 g di amido di mais
1/2 limone (la scorza grattugiata e il succo)
1/2 fialetta aroma limone

burro e zucchero per lo stampo

Si frulla tutto insieme e si mette in uno stampo da budino imburrato e spolverato di zucchero.
Cottura in forno a 200°C per 70' (aspettare che si colorisca bene).
Sformare dallo stampo solo a completo raffreddamento e conservare in frigorifero.

Volendo si può aggiungere del colorante giallo ma io non l'ho fatto.

giovedì 13 febbraio 2014

Mini tortillas patate e peperoni



Ricetta di AnnaMaria


2 patate

1 peperone rosso
cipolla
aglio
salvia
olio
sale
pepe
3 uova (Anna Maria ne ha messe 5)
80 g grana padano

Far stufare a fuoco lento nell'olio, le patate e il peperone tagliati a dadini, la cipolla affettata, uno spicchio d'aglio, 4 foglioline di salvia e sale e pepe.
Sbattere le uova e il grana padano, unire le verdure stufate.
Cuocere per 10 - 15 minuti in stampini di muffin, a 200°.

AnnaMaria suggerisce che, tenendo come base patate ed uova , se ne possa fare innumerevoli varianti.

Pasta bietola e pancetta



Da "Cucina moderna oro" n. 106 del 2014. Questa è la mia versione.

400 g fusilli
150 g bietola già pulita (circa 1 mazzetto, senza gambi)
1/2 cipolla
100 g pancetta a dadini
1 cucchiaio aceto balsamico
grana grattugiato
burro, olio
sale

Tagliare la bietola a striscioline.
In una padella rosolare la cipolla e la pancetta nel burro e olio.
Unire la bietola e proseguire la cottura per 5-6 minuti a tegame coperto.
Cuocere la pasta, scolare e far insaporire nella padella. Spegnere il fuoco e completare con il formaggio grattugiato e l'aceto balsamico.
Servire.

Pasta salmone e aneto



Da "Cucina moderna oro" n. 106 del 2014. Questa è la mia versione.

400 g penne
250 g patate
150 g salmone affumicato
150 g panna acida
aneto
burro, olio
sale
pepe

Tagliare le patate a dadini e il salmone a listarelle.
Nell'acqua dove cuoceremo anche la pasta, cuocere per 10 minuti le patate, unire la pasta, portare a cottura, scolare e versare in una padella dove avremo già fatto sciogliere il burro. Unire il salmone, l'aneto, la panna acida, pepe e regolare di sale.
Mescolare e far insaporire il tutto sul fuoco.
Trasferire nei piatti e servire.

Pancakes alla cipollina verde



Green onion pancake è una ricetta di Loriana "La mercante di spezie":
http://lamercantedispezie.blogspot.it/2010/06/greeen-onion-pancake.html.
Purtroppo non pubblica più niente ma le sue ricette sono ancora nel blog.

Ho provato con mezza dose e quindi:

175 g farina 00
100 g acqua bollente
sale

3 cucchiai di olio di semi di girasole per spennellare
parte verde di un mazzo di cipollotti tritata

olio di semi di girasole per friggere

Si impasta la farina con l'acqua e il sale e si lascia a riposare per un'ora.
Si divide l'impasto in parti che poi si stendono, si spennellano con l'olio e si cospargono di cipollotti tritati. Si arrotolano su se stessi formando un salsicciotto e poi si girano formando una rosellina. Si lasciano a riposare ancora 10 minuti, poi si stendono con il matterello e si friggono.

Nella ricetta originale di Loriana ci sono le foto passo, passo:
http://lamercantedispezie.blogspot.it/2010/06/greeen-onion-pancake.html

venerdì 7 febbraio 2014

Flan dulce de leche e flan latte concentrato


Flan dulce de leche


Io ho adattato le dosi per usare un solo vasettino di dulce de leche che ne contiene 250 grammi e quindi:

250 g dulce de leche
375 g latte
2 uova
vaniglia

Per il caramello
2 cucchiai di zucchero

Ho battuto per amalgamare le uovo, ho aggiunto il dulce de leche, il latte e la vaniglia.
Ho caramellato lo stampo.
Ho cotto nella pentola a pressione per 40'.

Buonissimo e sicuramente da rifare.

------------------------------------------



Flan di latte concentrato zuccherato


Anche per questo ho adattato la ricetta alla quantità di latte concentrato zuccherato contenuto nella mia confezione.

397 g latte concentrato zuccherato Nestlè
400 g latte
4 uova
5 cucchiai di zucchero (90 g)

Per caramellare:
4 cucchiai zucchero

Il procedimento è come quello sopra.

Buono anche questo ma l'altro è migliore.

La mia pentola a pressione con il distanziatore e il contenitore per il flan


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...