Pagine

giovedì 29 maggio 2014

Vellutata di fave e cicoria



400 g fave fresche
1 patata
200 g cicoria
50 g pancetta tesa a fettine sottili
60 g. pecorino
1 cipolla
brodo vegetale
olio
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino piccante
sale

Soffriggere la cipolla nell'olio, aggiungere la patata tagliata a tocchetti e le fave.
Coprire con il brodo e cuocere. Regolare di sale e frullare.
Rosolare l'aglio, il peperoncino e la cicoria (precedentemente sbollentata) in altro olio.
Servire mettendo nel piatto prima un mescolo di crema di fave, poi della cicoria e ancora una fetta di pancetta resa croccante in una padella antiaderente (senza olio).
Cospargere con pecorino grattugiato.

La ricetta originale,  raccolta da Marina Alaimo, che prevedeva cicoria selvatica e pecorino stagionato, è dell'Agriturismo Mastrofrancesco di Morcone (Bn)
http://www.lucianopignataro.it/a/le-ricette-degli-agriturismo-vellutata-di-fave-cicoria-selvatica-pancetta-croccante-e-pecorino-di-mastrofrancesco-a-morcone/27383

martedì 27 maggio 2014

Polpettine di groviera


Ricetta di casa mia... senza dosi.

groviera grattugiato abbondante
pangrattato poco
uova
aglio tritato, poco
prezzemolo tritato
sale
acqua

Preparare l'impasto mescolando gli ingredienti e friggere immediatamente.
Per formare le polpettine usare due cucchiai: uno per raccogliere l'impasto e l'altro per farlo scivolare nell'olio.
Mangiare calde.

lunedì 26 maggio 2014

Smorgastarta



Smörgåstårta o torta tramezzino, fatta l'anno scorso al campeggio e mai pubblicata.

Pane a cassetta

Per decorare:
lattughino
salame milanese
cetriolo
pomodorini

Prima farcitura:
prosciutto cotto
burro morbido
panna fresca
cognac
sale
pepe

Seconda farcitura:
robiola
parmigiano

Alternare il pane a cassetta con le farciture poi decorare.

domenica 25 maggio 2014

Crostata pere e cioccolato


Per la pasta frolla (*)
g 250 farina
100 g burro
100 g zucchero
2 tuorli d'uovo
1 limone (scorza grattugiata)
vaniglia

Per il ripieno (/)
1 chilo pere
g 100 zucchero
g 100 cioccolato fondente
g 40 pinoli tostati
g 50 burro

Fare la pasta frolla e conservarla in frigorifero.
Sbucciare le pere, affettarle, rosolarle a fuoco vivo in una padella con il burro e lo zucchero, cuocere per 10'.
Togliere dal fuoco e lasciar intiepidire.
Foderare con metà della frolla una tortiera imburrata e infarinata, adagiare le pere, il cioccolato a pezzetti e i pinoli. Coprire con la pasta frolla rimasta e cuocere in forno a 180°C per 35'.

Non mi piace la pasta frolla ma devo dire che questa crostata è veramente buona.
Questa crostata è stata fatta da mia mamma che ha usato la sua ricetta per fare la pasta frolla.

(*) 300 g farina

150 g burro
100 g zucchero
1 bustina lievito
2 tuorli d'uovo e 1 albume
scorza limone grattugiata

(/) Mia mamma ha aggiunto della scorza grattugiata di limone.

sabato 24 maggio 2014

Ciambella al cacao



270 g farina (per errore ne ho messa solo 240 g)
250 g zucchero
30 g cacao amaro
3 uova
mezzo bicchiere di latte (circa 110 g)
mezzo bicchiere olio di semi girasole (circa 75 g)
125 g yogurt bianco;
vaniglia
1 bustina lievito
gocce di cioccolato fondente

La ricetta è di Teresa Lino Morgante Pastore del gruppo Facebook "Il Forno Sul Fornello".
Io ho dimezzato la dose originale perché il mio fornetto ha un diametro di cm 24 mentre quello di Teresa è di cm 28.

Si montano tutti gli ingredienti e si versano nel fornetto imburrato e infarinato.
Ho cotto sul fornello medio 5' a fiamma alta e circa 60' a fiamma bassa.

lunedì 12 maggio 2014

Stinchi di maiale, cotenna e verza

1,3 kg stinchi di maiale
400 g verza
300 g cotenna scottata
300 g vino bianco secco
200 g cipolla
100 g sedano
100 g carota
limone
4 cucchiai olio
sale, pepe

Disporre gli stinchi in una casseruola da forno.
Unire l'olio, sale, pepe e infornare a 190°C per 20'.
Aggiungere il sedano, la carota e la cipolla a spezzetti e infornare per 10-12'.
Bagnare con il vino, mettere il coperchio e cuocere ancora per 20'.
Aggiungere la verza tagliata, poca scorza di limone grattugiata e cuocere ancora per 60'.
Unire anche la cotenna a pezzetti e cuocere ancora per 20'
Sfornare e servire ben caldo accompagnando con le verdure e le cotenne.

Una vecchia ricetta de "La cucina Italiana"

Penne alla Checca sul rogo


500 g spaghetti (io ho messo penne)
500 g pomodorini o pomodori San marzano
2 rametti rosmarino (solo gli aghetti)
4-5 foglie di salvia
origano secco
10 foglie di basilico
1 foglia alloro
1 spicchio aglio
1 peperoncino fresco
1 dl olio
sale

Tagliare i pomodori (se si usano i San Marzano vanno spellati).
Tritare finemente l'aglio e gli aromi e mescolarli al pomodoro, aggiungere il sale.
Cuocere la pasta in acqua salata, scolarla e unirla ai pomodori.
Scaldare a fuoco vivo l'olio, aggiungere alla pasta, mescolare, coprire e lasciar riposare per qualche secondo.

La ricetta originale di Ugo Tognazzi prevedeva gli spaghetti e si ispira alla ricetta tradizionale romana della pasta "alla Checca" che prevede di mescolare spaghetti caldi ai pomodorini freddi, aglio, basilico e olio.

giovedì 8 maggio 2014

Djuvec di Barbara De Rossi



La mia versione per 4 persone

4 patate 
2 cipolle 
olio
pepe 
250 g riso 
2 peperoni (1 giallo e 1 rosso)
pomodori ciliegini
sale, pepe
1 bicchiere di acqua

Affettare le patate e le cipolle, condirle con olio, sale e pepe e disporle sulla base di una pirofila.
Sciacquare il riso con acqua bollente e distribuirlo sulle patate. (Barbara si è raccomandata di non metterlo vicino ai bordi della teglia altrimenti si brucia).
Coprire il tutto con i peperoni tagliati a striscioline.
Tagliare i pomodorini a metà e disporli sopra ai peperoni.
Salare, versare un bicchiere d'acqua e un goccio d'olio nella pirofila. Mettere anche il pepe.
Coprire la teglia con un foglio di alluminio e cuocere in forno a 200°C per 45'.
Togliere l'alluminio e cuocere ancora per 15'.

Piatto di origine slava presentato in una puntata de "I menù di Benedetta Parodi" da Barbara De Rossi.

martedì 6 maggio 2014

Filetto di maiale sale nero e pepe rosa



500 g filetto di maiale (che ho diviso in 5 fette)
pancetta a fette
1 cucchiaio pepe rosa
rosmarino
1 spicchio aglio
olio
sale nero delle Hawaii

Per la salsa
200 ml panna acida
latte
1 cucchiaio concentrato di pomodoro
sale
(nella ricetta originale: 200 ml panna fresca, 80 g yogurt greco, 1 cucchiaio concentrato di pomodoro, sale)

Avvolgere i filetti di maiale con la pancetta fermando con spago da cucina, premerli leggermente sul pepe rosa.
Preparare la salsa mescolando sul fuoco la panna acida con il concentrato e il sale.
In una padella antiaderente scaldare l'olio con l'aglio in camicia, leggermente schiacciato, e il rosmarino. Aggiungere i filetti di maiale e cuocere. Salare con il sale nero e servire accompagnando con patate lessate.

Da "I quaderni di Alice Cucina: pollo e carni bianche"
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...