martedì 15 aprile 2014

Torta uomo ragno per Vittoria














Auguri Vittoria!
Oggi Vittoria compie due anni ed è innamorata di spiderman.
Le decorazioni e la copertura della torta sono tutte in pasta di zucchero (g 500) e coloranti alimentari (ho comprato già colorata solo la pasta di zucchero nera, 150 g), pennarelli alimentari per le parti disegnate.
La torta è la "Pinolata di Natalina" cotta in uno stampo di 26 cm di diametro per circa un'ora.
Prima di ricoprire con la pasta di zucchero ho spennellato con marmellata di pere che avevo fatto scaldare per rendere più fluida.
Per "incollare" le varie parti di pasta di zucchero ho usato una "colla" fatta con il CMC. Ne ho parlato qui. Questa volta non avevo il CMC Decora ma ne ho usato uno comprato al supermercato. Non mi ci sono trovata bene perché mi si è formata una gelatina densa che è rimasta densa anche diluendo ancora con acqua. Mai più!

L'ispirazione per questa torta mi è venuta da qui e da altro visto in rete.

martedì 25 marzo 2014

Latte condensato fatto in casa



Ho provato a farlo con la ricetta di Cinzia.

250 g zucchero a velo
188 ml latte intero
23 g burro
vaniglia in polvere (per questo mi è venuto un po' scuro)

Mettere in un tegamino tutti gli ingredienti e scaldare fino a quando il burro si sarà sciolto.
Alzare la fiamma e portare ad ebollizione.
Cuocere, mescolando continuamente, per 10' dall'inizio dell'ebollizione.

La ricetta originale è qui: http://blog.giallozafferano.it/fornoincantato/latte-condensato-home-made

Lemon Squares




Base
300 g farina 00
120 g zucchero
1 cucchiaino raso sale
170 g burro congelato

Crema
4 uova
300 g zucchero
50 g farina 00
un pizzico sale
180 ml succo limone (4 limoni)
60 ml latte intero
scorza grattugiata di 1 limone

Zucchero a velo

Imburrare una teglia di cm 25 x 35 e foderare con carta forno.
Mescolare la farina con lo zucchero e il sale.
Con una grattugia con i fori grandi grattugiare il burro e unirlo alla farina. Verrà un composto farinoso ma va bene così.
Versare nella teglia e livellare con le mani.
Cuocere in forno a 180°C per circa 25' circa (deve colorare leggermente).

Preparare la crema mescolando con una frusta tutti gli ingredienti.

Appena la base è pronta, estrarre la teglia dal forno, versarvi la crema e rimettere in forno a 160°C per circa 30' (la crema deve essere compatta e i bordi dorati).

Lasciar raffreddare completamente, appoggiando su una gratella.
Rifilare i bordi esterni e tagliare a quadrotti di 3 cm per lato (me ne sono venuti 70).
Cospargere con zucchero a velo.

Per la ricetta originale e le foto passo, passo guardate qui: http://www.pandispagna.net/blog/2014/03/16/lemon-squares

domenica 16 marzo 2014

Torta regina Iolanda




Per la ricetta originale guardate qui: http://coccoledidolcezza.blogspot.it/2012/04/torta-regina-jolanda.html

Questa è la mia versione:

275 g burro morbido
300 g zucchero semolato

225 g fecola di patate
100 g farina tipo ”00”
2 g di bicarbonato d'ammonio (ammoniaca per dolci)
1 pizzico sale
6 uova a temperatura ambiente (montare a neve gli albumi di quattro uova)
scorza grattugiata di un limone

50 g di liquore all'arancia

zucchero a velo per finire

Ho fatto tutto con le fruste elettriche.
Per prima cosa montare a neve gli albumi. Frullare leggermente anche il resto delle uova.
Montare il burro con lo zucchero, aggiungere la fecola, la farina, l'ammoniaca, il sale, la scorza di limone e piano, piano anche le uova frullate. Gli albumi montati a neve li ho aggiunti in ultimo, mescolando dal basso verso l'alto con una spatola.

Ho imburrato uno stampo a ciambella largo 21  e alto 12,5 cm circa, ci ho versato l'impasto e sopra tutto, il liquore all'arancia, cercando con un cucchiaio di farlo penetrare. Non so a cosa serva questo ma mi ha incuriosita e ho voluto provare. Potrebbe forse servire per mantenere umida la parte alta del dolce in modo che possa lievitare maggiormente? Non so.

Ho cotto 45' in forno a 180°C.
Dopo averlo sfornato, sformato e lasciato raffreddare, ho messo lo zucchero a velo.

martedì 11 marzo 2014

Ciambella arancia e mandorle



Fior d'arancia, come è chiamato nel blog originale.

Ho usato uno stampo a ciambella da 24 cm di diametro e ho quindi ridotto le dosi.

167 g burro morbido
153 g zucchero semolato
4 uova
scorza di 1 arancia grattugiata e 5 cucchiai di succo d'arancia
1 pizzico sale
100 g farina 00
67 g fecola di patate
67 g mandorle tritate
1/2 bustina lievito

Montare a neve ferma gli albumi.

Lavorare il burro con lo zucchero, aggiungere i tuorli uno alla volta e poi il resto degli ingredienti, in ultimo mettere anche gli albumi.

Imburrare lo stampo, versarvi l'impasto e cuocere 70' a 180°C.

venerdì 28 febbraio 2014

Cheese cake al burro di arachidi



Fonte: http://libroeforchetta.blogspot.it/2011/03/cheese-cake-al-burro-di-arachidi.html

Con delle piccole modifiche, questa è la mia versione

Per la base:
150 g biscotti Pan di Stelle
90 g burro

Per il ripieno:
250 g formaggio fresco spalmabile (ho messo 200 g philapelphia light e 50 g mascarpone)
110 g Peanut Butter Extra Crunchy (con pezzetti di arachidi)
100 g zucchero
120 g panna fresca

Per la copertura:
120 g cioccolato fondente
120 g panna fresca
15 g burro

Ho rivestito con carta forno sia la base che i bordi di uno stampo a cerniera di 22 cm.

Ho fatto tutto con un robot da cucina.

Ho sbriciolato i biscotti con il burro e ci ho ricoperto sia la base che i bordi della tortiera. Ho riposto in frigorifero.

Ho messo gli ingredienti del ripieno nel robot e ho mescolato il tutto.
Ho versato sulla base e ho messo in frigorifero nuovamente.

Ho preparato la ganache per la copertura (tritare il cioccolato; far bollire la panna, rovesciarla sul cioccolato tritato, girare fino a quando non sia ben amalgamato) e ho lasciato che si raffreddasse bene.
Ho versato sul cheese cake, ho decorato con noccioline tritate.

In frigorifero nuovamente, mangiare il giorno dopo.

giovedì 27 febbraio 2014

Stecche di Jim (pane senza impasto)



Per 4 stecche

450 g farina 0 
350 ml acqua 
3 g sale
3 g zucchero 
1 g lievito Mastro Fornaio
olio di oliva 
sale grosso
semola di grano duro

Mettere in una ciotola la farina con il sale, il lievito e lo zucchero e mescolare.
Aggiungere l'acqua e mescolare brevemente per amalgamare.

Coprire la ciotola con della pellicola trasparente e lasciare riposare finché l’impasto sarà raddoppiato di volume e la superficie sarà coperta di bolle. Ci vorranno 12/18 ore.

Spolverare un piano con la semola e versarci sopra l’impasto.
Prendere i lembi dell’impasto e ripiegateli verso il centro.
Mettere l’impasto con la “cucitura” verso il basso su un telo.
Spennellare con molta delicatezza la superficie con l’olio poi cospargere di sale grosso e con della semola. Richiudere sopra di esso il telo e lasciarla lievitare ancora per  circa due ore. L'impasto dovrà raddoppiare e sarà pronto quando,affondandoci un dito, manterrà l’impronta senza ritornare indietro.

Dividere l’impasto in 4 parti e allungarle fino a formare stecche della lunghezza della teglia.
Spennellarle di olio e cospargerle ancora con del sale grosso.
Cuocere per 20-25', in forno già caldo, a 250°C.

Fonte: http://www.misya.info/2014/01/09/stecche-di-jim.htm
Consiglio di guardare la ricetta originale per le foto passo, passo.

Link With in

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs