domenica 21 settembre 2014

Pesto di zucchine



300 g pasta (su "Sale & Pepe" erano consigliate le trenette)
300 g zucchine
300 g pomodorini
20 foglie basilico
10 fogli menta (non le ho messe)
1 spicchio aglio
150 g parmigiano grattugiato
30 g pistacchi tostati
olio
sale

Lavare i pomodori, tagliarli e condirli con olio e sale.
Lavare e pulire le zucchine, tagliarle a rondelle, saltarle in una padella con olio. Salare e lasciare intiepidire.
Mettere nel bicchiere del mixer le foglie di basilico, il parmigiano, l'aglio, i pistacchi e olio. Frullare.
Cuocere la pasta e condirla con il pesto di zucchine e i pomodorini.

Pasta con pomodoro crudo di Nara


Non amo di solito la pasta condita con pomodoro crudo ma questa versione mi è piaciuta e me la segno.

Pomodorini datterini
Pecorino o grana a pezzettini
Misto secco per spaghetti all'arrabbiata (aglio, prezzemolo, peperoncino)
olio
sale

Poco prima di mettere l'acqua per la pasta sul fuoco si mescolano tutti gli ingredienti in modo che si insaporiscano.
Si scola la pasta e si condisce.

martedì 17 giugno 2014

Sciroppo di menta




Ricetta di Cri-cri del forum di Coquinaria

500 g acqua
200 g zucchero semolato
30 g menta

Mettere tutto in un tegame, scaldare fino a 90° C (assolutamente non oltre altrimenti le foglie si bruciano e diventano amare) spegnere il fuoco. Lasciare in infusione fino a completo raffreddamento. Poi filtrare con un colino.
...  la colorazione è verdolina
...

Io invece ho fatto bollire 400 g acqua con 150 di zucchero, ho spento e ci ho gettato la menta che avevo frullato con 100 g acqua e 50 g di zucchero.
Ho lasciato tutto, coperto fino a raffreddamento ed ho filtrato.
Lo sto conservando in frigo da 15 giorni, è buono e molto delicato da bere con acqua o latte.
Il colore del mio sciroppo è marroncino e non ne capisco il motivo.

La prossima volta mi piacerebbe provare la ricetta di "Gialla tra i fornelli".

Insalata pancetta e grana


Grana padano grattugiato
pancetta tagliata sottile
insalata gentile verde e rossa
olio evo
sale
aceto

Su "Oggi cucino" di maggio c'erano anche le dosi precise ma io non ho pesato, era condita con il limone ma io ho usato l'aceto.
Ho fatto scaldare una padellina antiaderente e formato le cialdine, 1 cucchiaio di grana a cialda.
Ho rosolato la pancetta senza aggiungere altri grassi.
Ho unito all'insalata e ho condito, completando con le cialde.

martedì 10 giugno 2014

Ciambella al burro di arachidi con cacao nel fornetto Versilia





Ancora una ciambella con burro di arachidi, cotta nella pentola fornetto Versilia (diametro 24 cm).
Bellissima così marmorizzata!
Non ha burro ma per il nostro gusto è un po' asciutta. Credo che la prossima volta sostituirò 50 ml di latte con 50 ml di olio.
Questa è la mia versione.

300 g farina 00
230 g zucchero
125 g burro di arachidi
250 ml latte
3 uova
1 bustina lievito
1 pizzico sale
30 g cacao amaro
la punta di un cucchiaino di bicarbonato
burro e farina per lo stampo

Imburrare e infarinare il fornetto Versilia.
Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola, escluso il cacao e il bicarbonato, e mescolare con la frusta elettrica.
Versarne i due terzi nella pentola.
Al resto dell'impasto aggiungere il cacao e il bicarbonato e frullare ancora.
Mettere l'impasto scuro a cucchiaiate sopra l'impasto chiaro e marmorizzare passando la lama di un coltello.
Ho cotto nel fornetto Versilia per 50'.

Ciambella al burro di arachidi nel fornetto Versilia




325 g farina per dolci (oppure 275 g farina 00 e 50 g amido di mais o fecola di patate)
80 g burro morbido
200 g burro di arachidi
85 g zucchero semolato
85 g zucchero di canna
mezzo cucchiaino di sale
mezza bustina di lievito
1 cucchiaino di bicarbonato
3 uova grandi a temperatura ambiente (per sbaglio ne ho messe 5 medie)
250 ml latte intero, mescolato con un cucchiaio di aceto
75 g gocce di cioccolato

Montare con la frusta elettrica il burro con il burro di arachidi.
Aggiungere i due tipi di zucchero.
Sempre montando unire un uovo alla volta.
Aggiungere i rimanenti ingredienti, montando con le fruste.
In ultimo mettere anche le gocce di cioccolato, mescolando con una spatola

Ho cotto nel mio fornetto Versilia di cm 24 per circa 40'.

Nella ricetta originale, che ho trovato su cookaround, era cotto in forno a 175°C per 40', in uno stampo a ciambella di cm 25 di diametro.

Come si può vedere dalle foto, è venuto altissima.

venerdì 6 giugno 2014

Clafoutis prugne e albicocche


flognarde?
Nella rivista "Oggi cucino", dove ho trovato la ricetta lo chiamano clafoutis.

500 g prugne (susine)
500 g albicocche

3 uova
250 ml latte
80 g farina
80 g zucchero
2 cucchiai rum
sale

40 g burro
zucchero a velo 1 cucchiaio

Lavare la frutta, togliere il nocciolo e tagliare a spicchi.
Amalgamare gli altri ingredienti, escluso il burro.
Ungere una teglia, disporre sul fondo la frutta e coprire con il composto di uova.
Distribuire sulla superficie il burro rimasto a fiocchetti e cuocere in forno a 180°C per 30' circa.
Nel forno a gas del campeggio ( il calore viene solo dal sotto), ho dovuto cuocere per più tempo.
Avrei dovuto spolverizzare con zucchero a velo che non avevo ed è forse per questo che il dolce è risultato poco dolce.

Link With in

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs