giovedì 9 luglio 2015

Plumcake salato con pistacchi e mortadella



160 g farina
80 g pistacchi non salati (io 30 g), tritati grossolarmente
3 uova
100 ml latte
100 g emmental
120 g mortadella tagliata a cubetti
8 g lievito istantaneo per torte salate
120 ml olio ev
sale
burro per lo stampo

Amalgamare gli ingredienti e versare in uno stampo da plumcake di cm 20 x 8 imburrato.
Cuocere in forno a 175°C per 45' circa.

Io ho cotto in due stampi in carta forno da plumcake.

Fonte: "Oggi cucino"

Spiedini di polpo con peperoni


Mia interpretazione di una ricetta pubblicata dalla rivista "Subito pronto". Buonissima!

Polpo congelato
peperone rosso

insalata gentile

aglio
prezzemolo
aceto
sale e pepe
olio ev

Togliere il becco e gli occhi al polpo, lavarlo e lessarlo (nella pentola a pressione 20'). Spegnere il fuoco e lasciare il polpo nell'acqua ad intiepidire.

Lavare il peperone, tagliarlo in forma quadrata.

Estrarre il polpo dall'acqua (lasciarne da parte qualche cucchiaiata che servirà per la salsina di accompagnamento), eliminare le parti più scure della sua pelle ma senza toglierla completamente e lasciando le ventose. Togliere invece la membrana esterna della sacca. Tagliare il polpo a pezzi. Infilzarli sugli spiedini, alternando ai peperoni. Ungere con olio, salare leggermente.
Scaldare la piastra sul fuoco e arrostire gli spiedini cinque minuti per parte.

Preparare la salsa frullando uno spicchio d'aglio, prezzemolo, 2 cucchiai del liquido di cottura del polpo, aceto, olio, sale e pepe.

Lavare l'insalata, tagliarla e distribuirla sul piatto da portata.
Sistemare sopra gli spiedini e condire con la salsina.

mercoledì 27 maggio 2015

Chiocciole del mio babbo


Le faceva il mio babbo ed erano buonissime.
Oggi, che mio babbo non c'è più, le ha fatte la mia mamma... con la sua ricetta.

Gli ingredienti che servono sono:
chiocciole
rosmarino
salvia
finocchio selvatico
aglio
olio
sale
peperoncino
concentrato di pomodoro

martedì 26 maggio 2015

Petto di pollo al limone


Petto di pollo
amido di mais
succo e scorza grattugiata di limone
olio, sale
bacche di pepe rosa
rosmarino (che non avevo)

Lavare e affettare il petto di pollo, salare, infarinare con l'amido, far rosolare in una padella con olio, il rosmarino e il pepe rosa.
Versare il succo del limone e finire di cuocere.
Aggiungere la scorza del limone, girare, spengere e servire.

Liquore alla nutella


Ho letto la ricetta qui.
Ho provato a farne mezza dose e, sbagliando, ho anche modificato la ricetta. Buono comunque!

La mia versione è questa:

150 g nutella
160 g latte
140 g panna fresca
50 g alcool a 95°

Si mette in un tegame, sul fuoco, la nutella, il latte e la panna e si porta ad ebollizione, girando.
Si spenge e si lascia raffreddare, mescolando ogni tanto.
Si unisce l'alcool, si imbottiglia e si conserva in frigorifero.
Si può cominciare a bere il giorno dopo.



300 g di nutella
300 ml di latte
200 ml di panna da montare
100 ml di alcool a 95°
Kitchencri scrive di aver letto a sua volta la ricetta qui e di aver omesso nella sua versione 60 g di zucchero.

venerdì 15 maggio 2015

New York cheesecake con timo limonato




Per la base:
200 g biscotti "Grancereale"
75 g burro morbido

Per la torta:
750 g Philadelphia
250 ml panna fresca
3 uova
3 cucchiai zucchero
timo limonato
20 g amido di mais

Per ricoprire:
500 g yogurt bianco

Per decorare:
fragole
gelatina

Sbriciolare i biscotti e amalgamarli al burro.
Imburrare una tortiera a cerniera di 24 cm Ø, coprire con i biscotti e conservare in frigo.
Preparare la torta montando le uova con lo zucchero. Aggiungere il Philadelphia, la panna, le foglioline di timo limonato e l'amido di mais.
Versare il composto sopra la base di biscotti e cuocere in forno a 160°C per circa 40'.
Dopo questo tempo, togliere la tortiera dal forno, ricoprire con lo yogurt e infornare nuovamente per 10' circa.
Togliere ancora dal forno e lasciare raffreddare.

Decorare con le fragole (lavate e asciugate) e spennellare con gelatina.

La ricetta è dello chef Andrea Mainardi, trovate qui l'originale.
Questa è la mia versione.

martedì 5 maggio 2015

Terrina robiola, asparagi e uova di quaglia



Ispirata dalla terrina di Giuliana, ho cercato anche il piatto nel sito di Sale e Pepe e per provare ho fatto una dose ridotta. Veramente molto buono e da rifare sicuramente.

La mia versione:

400 g robiola
pane a cassetta integrale (ho tolto la crosta)
basilico e prezzemolo tritati
poco latte intero
18 uova di quaglia
cipolla rossa tritata
asparagi
sale e pepe

Prima di tutto ho cotto le uova. Le ho messe in acqua fredda, ho aspettato che bollissero e le ho lasciate cuocere 3'. Ho raffreddato in acqua fredda e le ho sgusciate.
Ho pulito gli asparagi e li ho lessati al dente.
Ho lavorato la robiola con il sale e il pepe.
Ho rivestito uno stampo a cassetta con pellicola trasparente, ho coperto il fondo con il pane (ritagliato a misura), ho spennellato con il latte.
Ho spalmato uno strato di robiola, ho distribuito la cipolla e le erbe tritate, sopra ho accomodato le uova e le punte degli asparagi e ancora uno strato di robiola.
Ho coperto tutto con altro pane e ho nuovamente spennellato con il latte.
Ho chiuso con la pellicola, pressando leggermente, e ho messo in frigorifero.
Va fatto riposare almeno 3 ore prima di mangiarlo.

Link With in

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs