venerdì 1 marzo 2019

Gattò



1,100 kg patate gialle vecchie
100 g salame
60 g scamorza o provola affumicata
100 g mozzarella
2 uova
pangrattato
burro
olio evo
sale

Lavare le patate e lessarle bollendole per circa 40'. Scolarle, sbucciarle e schiacciarle.
Quando sono fredde aggiungere le uova e il salame tritato. Amalgamare bene.

Imburrare e cospargere di pangrattato uno stampo.
Disporre un primo strato di patate (circa tre quarti del totale) distribuendolo in modo da creare uno spessore regolare anche lungo le pareti.
Distribuire i formaggi tagliati a fettine, sulle patate.
Coprire con le patate rimanenti e premere bene con le dita fino ad ottenere una superficie priva di fessure.

Ungere la superficie del gattò con un filo di olio, cospargere con un po' di pangrattato e completare con fiocchetti di burro.
Cuocere in forno a 180°C per circa 60' facendolo dorare.
Lasciar riposare qualche minuto prima di servirlo.

Spuma di mortadella e pistacchi


250 g formaggio robiola + 50 g
150 g mortadella
70 g pistacchi salati da sgusciare (peso con il guscio)
verdure varie per decorare

Stampo in silicone da 600 ml (quello della foto, che ho usato, è di 400 ml ed è troppo piccolo)

Frullare bene 250 g di robiola con la mortadella fino ad ottenere un composto il più possibile liscio. Versare nello stampo, livellare bene e riporre in congelatore per un’ora.

Ridurre i pistacchi in granella piuttosto grossa e mescolare con i restanti 50 g di robiola.
Spalmare il composto sullo strato di mousse di mortadella congelata.
Riporre di nuovo tutto in congelatore. E' importante rimettere nel congelatore perché ci permetterà di sformare meglio.

Quando il composto sarà ben solidificato, sformarlo direttamente sul piatto da portata e decorarlo con verdure varie.
Mi interessava capire se ci sarebbe piaciuta la mousse di mortadella e non mi ero attrezzata per la decorazione. Ho usato quello che avevo in casa: ravanelli e insalata valeriana.
Andate a vedere quella che ha fatto Angela perché ha una bellissima decorazione.

Angela consiglia di accompagnare con pane tostato, condito con poco olio e sale.

mercoledì 13 febbraio 2019

Agnello in umido con piselli


Tagliare a pezzi e lavare l'agnello.
Rosolare a fuoco alto in un tegame con olio, aggiungere anche aglio e rosmarino, sale e peperoncino.
Unire il pomodoro pelato, i piselli surgelati e cuocere.

Ricetta di Gina, mia suocera.

Coniglio disossato ripieno



Salare e pepare il coniglio.
Riempirlo con spinaci saltati con uno spicchio di aglio, frittata, pancetta salata tagliata a striscioline.
Arrotolare, legare con spago, salare e pepare.
Cuocere in forno a 180°C per circa 1 ora e 45'c.
Far intiepidire, tagliare e servire.

Per contorno: patate arrosto.

domenica 10 febbraio 2019

Ciambella nuvola all'arancia


crudo
La ricetta originale è per un fornetto Versilia di 28 cm di diametro, io ho ridotto la ricetta calcolando 4 uova per cuocerlo nel mio fornetto di 24 cm.
E' lievitato molto. Ho fatto la foto da crudo ma mi sono dimenticata di farla da cotto. E' arrivato comunque ai chiodini dei manici.
Metto la ricetta originale con fra parentesi le mie dosi.

5 (4) uova
230 (185) g zucchero semolato 
70 (55) g zucchero a velo
280 (225) g farina
Scorza di 2 arance grattugiata 
200 (160) ml succo d'arancia 
estratto vaniglia 
1 bustina di lievito + 1 pizzico (1 bustina)
120 (96) ml olio di mais
1 pizzico sale

Per glassare (mia versione)
40 g succo arancia
180 g marmellata arance

Montare a spuma le uova con i due tipi di zucchero per circa 10'.
Unire l'olio, il sale e il succo d'arancia.
Incorporare ora la farina setacciata col lievito e mescolare accuratamente unendo infine la scorza grattugiata e la vaniglia. 

Versare nel fornetto imburrato e infarinato e cuocere sul fornello medio a fiamma alta per 5', poi a fiamma bassa per circa 55' circa.

Per glassare: sciogliere sul fuoco la marmellata di arance con il succo e spennellare la ciambella.

Ricetta di Morena Brunetti.

sabato 19 gennaio 2019

Girella di Sfoglia con spinaci


La fetta tagliata da tiepido

Cruda
1 rotolo pasta sfoglia rettangolare
150 g spinaci surgelati
250 g ricotta
30 g parmigiano grattugiato
1 uovo
sale
pepe

Inoltre:
latte
semi sesamo

Far scongelare gli spinaci in una padella sul fuoco con un po' di olio.
Lasciare raffreddare, strizzare bene e tritare.
Unire la ricotta, il parmigiano, il sale e il pepe.
Sbattere leggermente l'uovo e unirlo quasi tutto al ripieno, lasciandone solo una cucchiaiata che servirà poi, unita a latte, per spennellare la girella.

Aprire la pasta sfoglia e tagliarla in quattro strisce uguali (la prossima volta taglierò in 3 parti) nel senso della lunghezza.
Distribuire il ripieno nel centro di ogni striscia. Chiudere pizzicando.
Arrotolare cercando di unire la parte finale di ogni rotolo con la parte iniziale dell'altro.

Spennellare con l'uovo e il latte, lasciati da parte, e spolverare con i semi di sesamo.

Cuocere in forno a 200°C per circa 50'.
Aspettare che si intiepidisca e servire.

Buona anche il giorno dopo: il taglio sarà più pulito ma la sfoglia meno friabile.

Stella di würstel e patate




400 g patate bianche
60 g parmigiano grattugiato
100 g prosciutto cotto tagliato a dadini
1 uovo
prezzemolo tritato
sale
pepe
100 g scamorza tritata

Lessare le patate e togliere la buccia. Schiacciarle e farle raffreddare.
Unire il parmigiano grattugiato, il prosciutto cotto, l'uovo, il prezzemolo, il sale e il pepe.
Tagliare i wustel a metà e incideteli senza tagliare le punte. Aiutandosi con stuzzicadenti formare le punte della stella. Riempire con il composto di patate. Distribuire sopra la scamorza e cuocere in forno a 180°C per circa 30'.

Fonte: https://youtu.be/EcRB2pGH4jE
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...