Pagine

mercoledì 20 giugno 2018

Torta morbida al cioccolato 2


200 g cioccolato fondente
150 g zucchero
125 g burro
60 g cacao amaro
3 uova

Fare fondere il cioccolato con il burro, lasciare intiepidire e unire il cacao amaro.
Montare bene le uova con lo zucchero e incorporare delicatamente con una spatola il cioccolato fuso.
Imburrare e spolverizzare con il cacao amaro una tortiera di 24 cm di diametro.
Versare l'impasto e cuocere in forno a 170°C per circa 30'.
La torta si spaccherà in cottura, il suo interno rimarrà cremoso.

Nella ricetta originale "Torta sublime al cioccolato" la torta era spolverizzata con zucchero a velo.

lunedì 18 giugno 2018

Insalata con gamberetti e ceci


Gamberetti lessati
ceci lessati
pomodori da insalata
rucola
sale
pepe
olio evo

Ricetta di Gabriella Vantaggiato

mercoledì 6 giugno 2018

Torta con melone



300 g melone, pesato senza buccia (fragole)
3 uova
50 g burro morbido
50 g zucchero
100 g formaggio cremoso (Philadelphia)
150 g latte condensato Nestlè (dulce de leche)
280 g farina
1 bustina lievito

Tagliare a pezzetti il melone.
Montare a neve gli albumi.
In una ciotola lavorare il burro con lo zucchero. Aggiungere i tuorli e il formaggio e amalgamare il tutto.
Unire il latte condensato e incorporare la farina e il lievito setacciati.
Aggiungere infine gli albumi, mescolando delicatamente.
Imburrare e infarinare uno stampo a ciambella (il mio in alluminio di 24 cm di diametro).
Versarci il composto e sistemare sopra le fettine di melone.
Cuocere in forno a 180°C per circa 45'.

Fra parentesi gli ingredienti della ricetta originale di Anna Moroni (dalla rivista "La prova del cuoco").

mercoledì 23 maggio 2018

Dolce di ricotta




500 g ricotta
80 g zucchero (4 cucchiai)
2 uova
1 tazzina caffè amaro
1 tazzina limoncello
1 pizzico sale

In stampo Ø 21 cm, cuocere in forno a 180°C fino a quando sarà colorita.
Dopo cotto e freddo, conservare in frigorifero.

La forma è bruttina ma il sapore buonissimo.

Ricetta di Patrizia Ferri

mercoledì 9 maggio 2018

Cheese cake panna e latte condensato




Per la base:
 300 g biscotti Gran Cereale al cioccolato
 140 g burro

Per il ripieno:
 350 g panna fresca da montare
 170 g latte condensato
 1 cucchiaino di essenza di vaniglia

Per decorare:
 130 g cioccolato fondente
 40 g burro
20 g nocciole tritate

Tritare i biscotti nel robot da cucina con il burro morbido.
Foderare uno stampo Ø 24 cm con carta forno (il fondo e le pareti), versare i biscotti e rivestire la base e i lati dello stampo.
Far riposare i frigorifero per almeno 30'.

Nel frattempo preparare il ripieno montando bene la panna. Aggiungere il latte condensato e la vaniglia, mescolando dal basso verso l'alto con una spatola.
Versare sulla base e rimettere in frigo per almeno 5 ore.

Per decorare sciogliere burro e cioccolato in un pentolino e lasciar intiepidire. Mettere in un cornetto e distribuire sul cheese cake. Sopra a tutto mettere le nocciole tritate

Conservare il dolce nel congelatore per un'ora e servire.

Fonte: http://www.misya.info/ricetta/torta-cornetto-cuor-di-panna.htm


Note mia: molto buono.
  • La prossima volta ne farò due: uno Ø  18 cm e uno Ø 16 cm (ho già fatto i conti e dovrebbe andare bene).
  • Vorrei provare a mettere una parte del cioccolato dentro il ripieno e quindi: base, panna, cioccolato, panna, cioccolato e nocciole. La cioccolata è molta e anche se l'ho distribuita con il cornetto si è compattata sulla superficie del dolce.
  • Si può conservare in congelatore tranquillamente e tirar fuori all'occorrenza.

lunedì 7 maggio 2018

Pasta fave e guanciale



Fave (baccelli, come si chiamano in Toscana)
guanciale
pecorino romano
olio
sale e pepe

Sgranare le fave, togliendo a quelle più grosse la pellicina esterna.
Tagliare il guanciale a dadini e rosolarlo in una padella senza olio in modo che diventi croccante.
Aggiungere le fave con olio, sale e pepe e cuocere. Unire anche qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Scolare la pasta, versarla nella padella e farla insaporire su fuoco vivo aggiungendo anche il pecorino romano grattugiato. 

La prossima volta voglio provare a mettere anche mezza cipolla e qualche pomodorino maturo.

domenica 8 aprile 2018

Nido di cioccolato



Noodles, ciotolina e piattino di plastica

Nido di cioccolato con noodles

60 g di cioccolato fondente
20 g di vermicelli noodles

ovetti e gallina di cioccolato
ciotola di plastica Ø cm 12
un piattino di plastica o una ciotolina più piccola
pellicola alimentare

Fare fondere il cioccolato fondente in un pentolino.
Pesare e allargare i noodles con le mani, unirli al cioccolato sciolto e, aiutandosi con due forchette, cercare di ricoprirli bene con il cioccolato.
Rivestire la ciotola di plastica e il piattino con la pellicola trasparente.
Accomodare i noodles nella ciotola e pressare con il piattino.
Io ho messo un bicchiere pieno di acqua sopra il piattino per pressarli meglio e ho conservato in frigorifero fino a quanto il cioccolato si è indurito.
Ho tolto dalla forma con delicatezza e ho riempito con gli ovetti e la gallina.

NB = questo nido serve solo come decorazione e non si può mangiare dato che si usano i noodles crudi.

-------------------

Nido di cioccolato con cereali

60 g di cioccolato fondente
50 g di bran stick (bastoncini di crusca)

NB = il nido fatto con i bastoncini di crusca si può mangiare

-------------------

Fonte: https://www.chiarapassion.com/2016/03/nidi-di-cioccolato-con-noodles-o-cereali.html
Andate a vedere. Ci sono le foto passo, passo e un video che spiega come fare.

lunedì 2 aprile 2018

Costine di maiale in forno


4 costine (rosticciana) a persona, leggermente incise

Per insaporire la carne:
aglio in polvere, paprika dolce in polvere, zucchero di canna, sale, peperoncino in polvere.

Per la salsa barbecue (per 12 costine):
1 piccola cipolla rossa, 1 tazza di ketchup , 1 tazza di miele, ½ tazza di aceto di mele, 1 cucchiaio di paprika dolce, 2 cucchiai di worcester sauce, ½ tazza di zucchero di canna, 1 cucchiaio di aglio in polvere

Mescolare tutti gli ingrediente per insaporire, distribuiteli sulle costine massaggiando bene e far riposare in frigorifero per almeno 6 ore.

Preparare la salsa tagliando finemente la cipolla e facendola appassire con un po' di olio in un pentolino. Unire tutti gli altri ingredienti e cuocere a fuoco basso per 45'. Tritare la salsa con un mixer ad immersione e regolare secondo il proprio gusto.

Mettere le costine in una teglia con un po' di olio e cuocere in forno fino a quando sarà rosolata bene.
Spennellare con la salsa barbecue e infornate per 5', poi spennellare di nuovo e cuocere altri 5'. Procedete in questo modo finché la carne non si staccherà dall’osso.

Tagliare le costine e servire.

Fonte: http://www.verzamonamour.com/2014/04/costine-di-maiale-in-salsa-barbecue-al.html

lunedì 19 marzo 2018

Torta con crema di ricotta e limoncello



2 uova
120 g zucchero
80 g burro fuso, tiepido
50 ml latte
210 g farina
60 ml limoncello
10 g lievito
1 pizzico sale

Per la crema di ricotta
350 g ricotta (io 250 g ricotta e 100 g Philadelphia)
2 uova
50 g zucchero
scorza grattugiata di 1 limone

Montare bene le uova con lo zucchero, aggiungere il burro fuso, il latte, il sale ed il liquore.
Con una spatola incorporare la farina setacciata con il lievito.
Versare il composto in uno stampo a cerniera da 20 cm (io 24 cm), imburrato e infarinato.

Per la crema di ricotta
Con le fruste elettriche mescolare le uova con lo zucchero, unire la ricotta setacciata e la scorza grattugiata del limone.

Versare la crema di ricotta sopra l'impasto già nello stampo.
Cuocere in forno a 180° per circa 45 minuti (io ho cotto 45' + 20'),  prima di sformare fare la prova stecchino che deve uscire asciutto.
Far raffreddare completamente la torta, spolverizzare con zucchero a velo e decorare a piacere con frutta fresca (non l'ho fatto).

Ho trovato la ricetta qui anche se la ricetta originale dovrebbe essere questa.
Questa torta ci è piaciuta molto anche se non mi è venuta come quella che vedo nelle foto.
La mia crema di ricotta era liquida e cuocendo si è trasferita sul fondo della torta. Non so se il motivo possa essere perché non ho usato tutta ricotta ma ho messo anche Philadelphia.
La prossima volta verificherò usando tutta ricotta e cuocendo in una stampo di 20 cm e non di 24 come ho fatto io.
Da rifare sicuramente!

domenica 18 marzo 2018

Decorazione effetto corallo



50 g acqua
colorante rosso
30 g olio oliva
6 g farina

Frullare tutto con un mixer ad immersione.
Scaldare una padella antiaderente e versare piccole dosi. Far cuocere fino a quando l'acqua sarà tutta evaporata e sarà possibile staccare la cialdina dalla padella.
Far asciugare l'olio in eccesso su carta da cucina e usare per la decorazione di piatti.
In questo caso l'ho usata per decorare un dolce.

Ricetta di Patty Chiari data in un gruppo Facebook.

martedì 6 marzo 2018

Pasta con la Simmenthal


330 g fusilli
200 g Simmenthal
200 g pomodorini
mezza cipolla
olio evo
sale
prezzemolo
parmigiano grattugiato

In una padella grande, dove poi salteremo la pasta, preparare il sugo.
Soffriggere nell'olio la cipolla tritata, unire la Simmenthal e farla insaporire. In ultimo aggiungere i pomodorini tagliati a pezzi e cuocere ancora per circa 10'.

Lessare la pasta, scolarla e farla insaporire nella padella con il sugo.
Fuori dal fuoco aggiungere il prezzemolo tritato e il parmigiano grattugiato.

domenica 4 marzo 2018

Torta con pistacchi



Per la torta
140 g farina 00
120 g zucchero semolato
100 g farina di pistacchi
100 ml olio semi mais
150 ml latte
3 uova
1 bustina (16 g) lievito in polvere

Per il frosting
100 g pistacchi tritati
120 g mascarpone
120 g panna acida
40 g zucchero semolato

Montare le uova con lo zucchero.
Aggiungere l'olio, il latte, le due farine setacciate con il lievito e amalgamare.
Imburrare e infarinare una tortiera di 22/24 cm di diametro e cuocere in forno a 180°C per 45' ca.
Sformare rovesciando.

Per il frosting
Mescolare il mascarpone con la panna acida e lo zucchero. Far riposare in frigorifero per almeno un'ora.
Ricoprire la torta fredda con il frosting e i pistacchi. 

Ricetta molto buona, trovata su una rivista di cucina.

martedì 27 febbraio 2018

Polpettone manzo e maiale arrotolato

Contorno patate arrosto

Contorno friarelli che ho trovato surgelati
550 g carne macinata manzo
550 g carne macinata maiale
pane raffermo
latte
1 uovo
100 g grana grattugiato
spinaci surgelati
scamorza affumicata
mortadella
1 spicchio aglio
prezzemolo
sale e pepe
olio evo

Mettere il pane in ammollo nel latte, strizzarlo e metterlo in una  ciotola.
Unire le carni macinate, l'uovo, il formaggio grattugiato, l'aglio e il prezzemolo tritati.
Impastare regolando di sale e pepe.
Stendere l'impasto su pellicola alimentare in modo da ottenere un rettangolo dello spessore di circa 1/2 cm.
Sbollentare gli spinaci, strizzarli e tritarli.
Disporre gli spinaci, la scamorza affettata, la mortadella tagliata a cubetti sulla carne, lasciando circa 1,5 cm di spazio su tutti i lati. Arrotolare, partendo da uno dei lati più lunghi, il polpettone su se stesso, stringendo bene e aiutandosi con la pellicola.
Far riposare in frigorifero per almeno 30'.
Riprendere il polpettone dal frigo, rimuovere la pellicola e disporre in una teglia con due cucchiai di olio. Spennellare con altro olio e cuocere in forno a 180°C per 40/50'.
Lasciarlo riposare 5' prima di affettarlo.

Stracciatella, pomodorini confit e taralli


tarallini
200 g stracciatella

pomodorini piccadilly
1 cucchiaino sale
1 pizzico pepe
1 cucchiaino raso zucchero semolato
olio extravergine d’oliva
origano secco

Preparare i pomodori confit.
Lavare i pomodori, tagliarli a metà e metterli in una teglia con la parte tagliata rivolta verso l'alto. Condirli con sale, zucchero, pepe e origano. Far seccare in forno a 100°C per circa 2 ore. Togliere dal forno e condire con olio evo.

Sbriciolare grossolanamente i taralli e metterli sul fondo dei contenitori, versare sopra la stracciatella e i pomodorini.

Si possono preparare anche due ore prima di servirli, conservandoli in frigorifero.

FINGER FOOD TRICOLORI di Angela Simonelli - http://www.piattoforte.it/blog-dautore/sottopiatto/pagina-di-dettaglio/post/una-ricetta-stuzzicante-da-leccarsi-le-dita-tutte-e-dieci.html

mercoledì 14 febbraio 2018

Polpo grigliato su panzanella di taralli


Polpo
piccoli taralli pugliesi
aceto
olio
sale
basilico
panna acida o yogurt greco

Lessare il polpo in acqua salata per 45'.
Fare una simil panzanella con i taralli bagnandoli velocemente in acqua e aceto. Spezzettarli grossolanamente, condirli con olio, sale, basilico tritato (volendo anche dei piccoli pezzi di pomodoro maturo). Lasciar riposare.
Poco prima di servire mettere la panzanella di un anello metallico, premere leggermente e sformare.
Friggere in olio qualche foglia di basilico per la decorazione.
Tagliare il polpo a pezzi e arrostirlo su una gratella calda.
Mettere il polpo sulla panzanella, decorare e servire.

Ricetta ispirata dal “Polpo al carbone su panzanella di taralli” mangiato di recente Ai Banchi del Mercato Centrale ai Gigli. Naturalmente non uguale ma molto buono e scenografico.

Petto di pollo al limone


Petto di pollo al limone con capperi salati

2 petti di pollo, tagliati a fette (600 g circa)
2 limoni non trattati
40 g capperi sotto sale
prezzemolo
farina
1 spicchio aglio
burro
olio
sale e pepe

Sciacquare i capperi e lasciarli nell'acqua per dissalarli poi scolarli e strizzarli.
Lavare il prezzemolo e tritarlo insieme ai capperi e alla scorza di un limone.
Spremere i due limoni.
Infarinare leggermente il petto di pollo.
Sciogliere il burro in una padella con l'olio e lo spicchio d'aglio schiacciato, unire il petto e farlo dorare un paio di minuti per parte.
Irrorare con il succo dei limoni, girare e cospargere con il trito di capperi, prezzemolo e limone.
eliminare l'aglio, salare, pepare e servire.

Volendo si possono marinare i petti di pollo per mezz'ora circa nel succo di limone prima di infarinarlo e cuocerlo, in questo modo sarà anche più tenero.

Ricetta di "Sale e pepe".

-------------------------------------------------------


Petto di pollo al limone e pepe rosa

petto di pollo
amido di mais
succo e scorza grattugiata di limone
olio, sale
bacche di pepe rosa
rosmarino (che non avevo)

Lavare e affettare il petto di pollo, salare, infarinare con l'amido, far rosolare in una padella con olio, il rosmarino e il pepe rosa.
Versare il succo del limone e finire di cuocere.
Aggiungere la scorza del limone, girare, spegnere e servire.

lunedì 22 gennaio 2018

Code di rana pescatrice



1 kg code di rana pescatrice (code di rospo)
1 spicchio aglio
100 g pomodori secchi sott'olio
prezzemolo
1 limone
olio evo
sale e pepe

Tritare l'aglio con il prezzemolo e i pomodori sgocciolati dall'olio. Unire anche la scorza del limone grattugiata.
Poggiare le code in una teglia da forno, salare e pepare. Distribuire sopra il trito e un po' d'olio.
Cuocere in forno a 180°C per 20', unire il succo di limone e cuocere ancora per 10'.

venerdì 19 gennaio 2018

Filetti di merluzzo croccanti


g 600 filetti di merluzzo già puliti
8 fette pancarré senza crosta
2 cucchiai pasta di olive (o olive nere tritate)
1 spicchio aglio (senza il germoglio centrale)
8 falde pomodori secchi sott'olio
2 pizzichi origano
prezzemolo
olio evo
sale

Preparare la salsina mettendo in un piatto la pasta di olive con 2 cucchiai di olio.
Lavare i filetti di merluzzo e asciugarli con carta da cucina, spennellarli su entrambi i lati con la salsina preparata.

Tritare l'aglio, il pane, i pomodori sgocciolati, l'origano e il prezzemolo. Impanare in questo composto il merluzzo, cercando di far aderire bene su entrambi i lati.

Scaldare un filo d'olio nella padella antiaderente. Far rosolare a fuoco medio i filetti impanati, girandoli su entrambi i lati con la paletta finché la crosticina dell'impanatura sarà dorata. Servire ben caldi con un pizzico di sale.

Dolce di cioccolato con sciroppo al caffè



Per il dolce:
110 g burro
220 g cioccolato fondente 50%
1 cucchiaio caffè forte
4 uova
2 tuorli
110 g zucchero canna
50 g farina 00
50 g pinoli (o mandorle macinate)

Per lo sciroppo al caffè
200 g caffè forte
75 g zucchero di canna

Scaldare il forno a 190°C e imburrare una tortiera di vetro ovale di cm 15 x 24 (o tonda diametro cm 20).
Sciogliere il cioccolato tritato con il burro e il caffè a bagnomaria e lasciar intiepidire.
Lavorare a crema le uova,  i tuorli e lo zucchero con le fruste elettriche. Incorporare la farina e il cioccolato fuso e mescolare bene. Unire anche i pinoli.
Versare nella tortiera e cuocere in forno per 35' (verificare la cottura infilando uno stuzzicadenti al centro della torta: deve uscirne perfettamente asciutto). Far raffreddare il dolce lasciandolo nella tortiera.

Per lo sciroppo versare in un pentolino il caffè con lo zucchero e far sciogliere a fuoco lento, mescolando. Alzare la fiamma e e far ritirare per 5'.

Bucherellare più volte la superficie del dolce con uno stuzzicadenti e versarci lo sciroppo caldo.

mercoledì 3 gennaio 2018

Filetti di orata con salsa di radicchio


Filetti di orata surgelati (1 confezione da grammi 360 netti, contiene 5 filetti)
100 g radicchio tardivo di Treviso
50 g mandorle a lamelle
1 limone
olio evo
sale

Per la salsa, lavare il radicchio e tagliarlo a pezzetti, unire un pizzico di sale e un filo di olio e frullare bene.

Sistemare i filetti di orata in una teglia, poggiandoli dalla parte della pelle, condirli con un filo di olio e infornare a 180°C per circa 10'. Cospargere i filetti con le mandorle a lamelle, spruzzare alcune gocce di limone e proseguire la cottura in forno per pochi minuti.
Distribuire la crema di radicchio nei piatti da portata e adagiate sopra un filetto di orata.

Spaghetti con vongole e 'nduja


Cipolla
olio
'nduja
pomodori secchi sott'olio
prezzemolo
sale e pepe
vongole veraci

Tritare cipolla e soffriggere in olio. Aggiungere il salame piccante, i pomodori secchi tritati, le vongole e cuocere. Aggiungere anche il prezzemolo tritato e il pepe.
Condire gli spaghetti.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...