Pagine

mercoledì 3 giugno 2009

Grissini dolci al rosmarino

Da un ritaglio di una vecchia rivista che non ricordo quale sia.

Per 8 persone

500 g farina
25 g lievito di birra
100 g zucchero
1 pizzico sale
2 dl acqua tiepida

3 rametti rosmarino
20 g olio

200 g uvetta sultanina
50 g pinoli

20 g olio per ungere e spennellare

Preferibilmente il giorno prima, lavare il rosmarino, asciugarlo, tritarlo, metterlo in una ciotola, versarvi 20 g olio e lasciare in infusione.
Lavare l'uvetta e metterla a bagno, scolarla e asciugarla bene.
Impastare la farina, il lievito sciolto in poca acqua tiepida, lo zucchero, il sale, l'acqua.
Unire l'uvetta, i pinoli e il rosmarino con l'olio. Impastare ancora.
Formare un panetto ovale, disporlo su un piano unto di olio, spennellare di olio la superficie, coprirlo con pellicola e lasciarlo lievitare per un'ora.
Togliere la pellicola, stendere il panetto allo spessore di circa mezzo cm e con un largo coltello unto di olio tagliarlo a fette larghe circa un cm, assottigliare poi con le dita le due estremità.
Sistemare i grissini sulla placca del forno leggermente unta di olio a 2 cm di distanza uno dall'altro.
Cuocere in forno già caldo a 210° per circa 15 minuti.
Sfornare i grissini e far raffreddare su una gratella.

2 commenti:

Lo ha detto...

questi grissini sono decisamente particolari..e gustosi...davvero ...ma alla fine li mangi come dolci o sono neutri?

Laura ha detto...

Lorenza per me sono dolci

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...