Pagine

lunedì 28 marzo 2011

Topinambur


I topinambur sono i tuberi di quei fiori gialli, alti che fioriscono lungo i fiumi.
La sua forma ricorda quella della patata anche se è più bitorsoluto.
Si cucina come la patata ma si può mangiare anche crudo.
La mia amica Lucia me ne ha parlato e, incuriosita, ho provato queste ricette.

-----------------------------

Lessati
semplicemente come le patate e conditi con olio e sale.
Ho lasciato la buccia perché avevo letto che qualcuno la mangia ma a me non è piaciuta e la prossima volta la toglierò prima di condirli.

-----------------------------

 In insalata (ricetta di Lucia)
Topinambur sbucciati, lavati e affettati sottili, carote tagliate a julienne, cuore di carciofo a fettine.
Non ho messo, ma solo perché mi sono dimenticata, uovo sodo e nocciole tritate.
Si condisce con olio, limone (io ho preferito l'aceto) e il sale.

-----------------------------

Sugo per la pasta (ricetta di Lucia)
In padella far rosolare in olio e aglio dei pezzetti di salsiccia e dei  dadini di topinambur, unire dei pelati (o pomodori freschi a pezzettini) e portare a cottura. Unire prezzemolo tritato, basilico e spadellare con la pasta cotta al dente. Abbondante parmigiano!

-----------------------------

Flan di topinambur (ricetta di Lucia)
(Ingredienti per 3-4 persone)
1/2 kg. di topinambur
1 patata
2 uova
40 g parmigiano grattuggiato
35 g burro
pangrattato
sale
prezzemolo per decorare


Sbucciare e pulire la patata ed i topinambur, tagliarli a fettine e farli stufare in poco burro a fiamma bassa, tegame coperto, per circa 10 minuti.
Passare le verdure al frullatore (o schiacciarle con una forchetta), unire al composto le uova, il parmigiano, il burro restante morbido e mescolare bene, aggiustando di sale.
Imburrare e spolverare di pangrattato uno stampo da ciambella (in questo caso ci vuole la dose doppia) oppure degli stampini individuali, disporre sul fondo una foglia di prezzemolo intera /(decorazione) e versarvi sopra il composto. A bagnomaria in  forno a 180° per circa 40 minuti (la preparazione dovrà risultare soda).

Note mie: ho usato uno stampo a ciambella piccolino (18 cm di diametro) e non ho cotto a bagnomaria perché mi sono scordata. Forse è per questo che non mi si è sformato bene.

-----------------------------

I topinambur mi piacciono e penso che sperimenterò ancora con altre ricette.
Una curiosità: i topinambur in piemontese si chiamano "ciapin-abò". Lucia naturalmente è piemontese.

17 commenti:

Günther ha detto...

mi piace molto la tua proposta di farli in flan a me piacciono perche hanno un sapore che mi ricorda un po' il cariofo

Laura ha detto...

e il flan è la versione che mi è piaciuta di più anzi, in casa, è piaciuta a tutti. Provala e sentirai.
Ciao Günther

Marjlou ha detto...

Faccio brutta figura se dico che non li ho mai assaggiati??? Grazie per le ricette, magari prima o poi li provo anche io!

Emanuela ha detto...

Mai mangiati....mi è venuta una certa curiosità ora!!! :-) Buon inizio settimana!

Anonimo ha detto...

AHH, vedo che ti sono proprio piaciuti.
Mi raccomando, nell'insalata non dimenticate soprattutto le nocciole, fanno la differenze!
Diciamo che...li hai cucinati più di me, quest'anno!
Aggiungo solo una cosa: sono spettacolari crudi (ed anche bolliti) con la bagna cauda! Brava Laura, come sempre...uno SMILE gigantesco dalla tua amica Lucia-piemontese.

Laura ha detto...

Marjlou non li avevo mai assaggiati neppure io e se non fosse stato per Lucia non li avrei neppure comprati. Ciao

Marjlou, Emanuela se avete occasione di trovarli vi consiglio di provarli.

Luciaaaaaaaaaa piemonteseeeeeeeeeee grazieeeeee!!!!!! Anche per avermi permesso di sperimentare. Ma non finisce qui! Ciao

Mirtilla ha detto...

quante belle ricettine!!

paciuffo ha detto...

però interessante.
mi metto fra i follower:)
alla prossima
pacy

Fabiana ha detto...

buonissimi, poco costosi, durano tanto, insomma...tante ragioni per non farne a meno.
A me piacciono con la bagna caoda, ma anche in chips sottili e croccanti...oppure in purè.
Che bello ritrovarti di tanto in tanto, sai che spesso collaboro con una chef di Firenze?!!

Un bacio, Fabi

Laura ha detto...

ciao Mirtilla, benvenuta Pacy!

Fabiana anche Lucia mi ha detto della bagna caoda ma io non amo molto l'aglio.
Interessanti le chips, la prossima volta ci proverò.
Un abbraccio e buon lavoro a te Fabiana

Ilaria ha detto...

Deliziose queste proposte! Bene! :-) Un salutone grande :-)

Alessia (Ale) ha detto...

Sono fantastici anche con il risotto... provali...
ciao
Ale

monachella ha detto...

Nooooo! Ci pensavo ieri al topinambur, per una eventuale cena vegana ma non sapevo avesse questa forma!

fantasie ha detto...

Li ho assaggiati da poco e sono rimasta stregata!

Erica ha detto...

Che bellissima raccolta di ricette cn i topinambur, io ancora non li ho mai assaggiati ma dovrò porre rimedio ^_^

sulemaniche ha detto...

grazie per la dritta, fa sempre piacere cercare e scoprire gusti insoliti...baci

Laura ha detto...

Grazie Ilaria.

Alessia proverò, grazie, perché mica mi fermo qui. Per adesso la versione flan è quella che mi è piaciuta maggiormente.

Monachella è bello scoprire sempre cose nuove.

Anche io Fantasie

Erica, Sulemaniche provateli. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...