Pagine

domenica 7 settembre 2008

Schiacciata "coll'uva"

Per l'impasto:
  • 350 g farina
  • mezza bustina di lievito Mastro Fornaio
  • 4 cucchiai colmi di zucchero
  • 4 cucchiai colmi di olio di oliva
  • 1 pizzico di sale
  • 180 g di acqua

Inoltre:
  • 1 kg di chicchi di uva nera pulita, quella adatta alla vinificazione, dagli acini piccoli e sodi (qui ne ho usata 1,5 kg da pulire ma è meglio usarne 2 kg)
  • 6 cucchiai colmi di zucchero
  • 6 cucchiai colmi di olio di oliva
  • olio per la teglia
Preparare l'impasto mescolando tutti gli ingredienti e far lievitare.Tirare una sfoglia molto sottile.


Ungere con poco olio una teglia e rivestire con la pasta lasciando da parte, fuori dai bordi, quella eccedente.

Distribuire sopra 700 g di uva lavata e asciugata, 3 cucchiai di zucchero e 3 cucchiai di olio.


Ripiegare sopra la pasta eccedente in modo da coprirla o quasi, mettere l'uva rimasta, 3 cucchiai di olio e 3 cucchiai di zucchero.


Lasciar lievitare ancora.
Cuocere in forno a 175° per almeno 60'.

----------------------------------

La stessa ricetta ma con 2 chili di uva. Molto più buona!



Ho cotto in forno a 175°C per 70'.

6 commenti:

LUCIANA ha detto...

Ciao Laura, innanzittutto complimenti per il blog è veramente bello! invitante la tua schiacciata, io non l'ho mai mangiata e pensavo proprio di farla in questi giorni, se trovo l'uva giusta!
E' buona anche il giorno dopo oppure è meglio fatta e mangiata in giornata?
Ciao a presto!

Laura ha detto...

Tranquilla Luciana, è buona anche il giorno dopo. Grazie per i complimenti.

Marcela ha detto...

Bellissima la tua schiacciata Laura. E molto chiaro il passo a passo con le foto. Mi rimane solo un dubbio, alla fine, prima di infornare, lasci lievitare un po' o inforni subito? Se non ricordo male quando provai io l'avevo lasciato lievitare, ma non so se ho fatto bene, cioè non so se dovrebbe essere così... Hai magari una foto del taglio una volta cotta? Per capire com'è di "mollicosa"...
Un bacio,
Marcela

Laura ha detto...

Grazie Marcela.
Ho modificato la ricetta e ho aggiunto che faccio lievitare anche prima della cottura.
Mi dispiace ma non ho una foto del taglio ma siccome adesso è il tempo dell'uva da vino e credo proprio di farla nuovamente, faccio la foto e la metto nel blog.
Ti avverto
Un bacio

Monique ha detto...

La voglio provare anche io!!Mi sono trasferita da poco in Toscana e ne sento parlare in continuazione, ora mi son decisa!
Tu non hai tolto i semini dall'uva vero??Dev'essere un lavoro immane...proverò!

Laura ha detto...

Per carità Monique! Veramente non ci ho neppure pensato.
Alcuni fornai vendono la schiacciata con l'uva senza semi ma io non l'ho mai trovata a vendere oppure non ci ho fatto caso.
Benvenuta in Toscana! Da dove vieni?
Con un nome così sembreresti francese.
Ciao e torna a trovarmi se ti fa piacere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...