Pagine

sabato 28 febbraio 2009

Gnocchi di ricotta

Gnudi (in Toscana si chiamano così)

Per 8 persone

Per gli gnocchi:
150 g di farina + un po' per infarinare
500 g di ricotta
1 cespo radicchio trevisano, 1 mazzetto piccolo di spinaci (110 g in totale)
10 cucchiai di parmigiano grattugiato (100 g)
2 uova
noce moscata
sale e pepe

Per condire:
salvia
burro
parmigiano

Lessare il radicchio e gli spinaci in poca acqua. Far raffreddare, strizzare e tritare.

Mescolare la ricotta con la farina,le verdure, il parmigiano, le uova, il sale, il pepe e la noce moscata.
Con questo impasto formare delle palline, rotolarle nella farina e appoggiarle su un foglio di cartaforno.
Cuocere gli gnocchi.

Mettere il burro e la salvia in un piccolo tegame e fare fondere.
Condire gli gnocchi con il burro fuso e il parmigiano grattugiato.

4 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Gnudi = nudi?
Saranno pure nudi ma quel piatto lo vestono assai bene!
:P

Laura ha detto...

Sì, nudi senza vestito. Ah! Ah!

Benvenuta acouc. Un bacio

cassandrina ha detto...

Chissà quanto saranno morbidi con l'aggiunta della ricotta,praticamente sostituisce le patate o è proprio tutta un'altra storia?
Mi piace che siano un po' irregolari e belli cicciottelli, sono molto invitanti anche per il condimento di burro e salvia che a mio giudizio è quello che esalta maggiormente il ripieno del gnocco.
Ho scaricato il programma che mi hai indicato, ma mi sono fermata perchè si apre una finestra che mi indica un potenziale rischio per il mio computer, sai com'è.... mi chiamano madre coraggio !

Laura ha detto...

Fabiana ti scrivo una mail

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...