Pagine

martedì 11 novembre 2008

Panforte della signora Merciai


Comincio con le ricette di Natale con il panforte

350 g mandorle non pelate,
200 g canditi,
150 g farina,
150 g zucchero a velo + un poco da mettere sopra,
150 g miele acacia,
ostie

Mescolare farina, mandorle e canditi.
In un altro recipiente mettere sul fuoco 1 o 2 cucchiai di acqua con tutto lo zucchero a velo e il miele. Mescolare sempre fino a quando fa le bollicine.
Fuori dal fuoco unire i due composti precedenti, girando velocemente e mettere il tutto ben amalgamato in una teglia apribile di 17 cm di diametro, precedentemente foderata con l'ostia.
Cuocere in forno per circa 30/35' a 170°. Toglierlo quando intorno è diventato color nocciola chiaro.
Sfornare e, quanto è freddo, cospargerlo di zucchero a velo.

------------

Le dosi di sopra /2 *3 (di solito faccio queste)

525 g mandorle non pelate,
300 g canditi arancia e cedro,
225 g farina,
225 g zucchero a velo + un poco da mettere sopra,
225 g miele acacia,
ostie

Stampo:
  • tondo Ø 22 cm
  • rettangolare 14,5 x 19 cm
Importante: nel panforte ci andrebbero le spezie (cannella, noce moscata, chiodi di garofano) ma a noi non piacciono e non le metto. Se provate a farlo... fate a vostro gusto.

19 commenti:

Sere ha detto...

buooooooono!! ah...già si respira aria di natale! che bello!

Castagna e Albicocca ha detto...

Il panforte è buonissimo. Non lo sapevo fare, quindi l'ho subito copiato!
PS non è mai troppo presto x le ricette di Natale :-))))

Castagna

manu e silvia ha detto...

ciao, noi adoriamo il panforte..ma così possiamo benissimo farcelo anche da sole!!
grazie mille!!
un bacione

Laura ha detto...

Sere, sì, ci manca poco.
Castagna, Manu e Silvia sono contenta. Fatemi sapere se vi è piaciuto.

Micaela ha detto...

non ho assaggiato il Panforte!!! non lo conoscevo neanche fino ad ora però dev'essere ottimo!

Matteo ha detto...

Non riesco a staccare gli occhi dall'immagine. Ma sei pazza? Mi pubblichi così come se fosse niente questa leccornia? Ora mi tocca farlo...sei una divoletta tentatrice.

Laura ha detto...

Micaela il panforte è tipico di Siena.

Matteo, sono contenta che ti piaccia.
Devo fare una precisazione... anzi la metto proprio nella ricetta. Ciao

Barbara ha detto...

Il Panforte???!! Eccezionale veramente... è una di quelle preparazioni che pensavo lunghissima e difficilissima... invece tu l'hai spiegata egregiamente (e concordo anche con le spezie.. ergo... SICURAMENTE TE LO COPIERO'!!!), grazie!!

Sabrina ha detto...

Pensa che non ho mangiato panforte per anni,e in questi ultimi due ne ho fatto scorpacciate.Questa ricetta non me la lascio scappare..

Lo ha detto...

che curiosità....mi ispira tantissimo...lo farei subito...ma dove posso trovare le ostie???

Laura ha detto...

Lorenza io compro l'ostia in fogli in un negozio di Firenze (ho messo anche il collegamento nel blog) ma prima compravo in farmacia quelle tonde, le più grandi e le mettevo soprammesse. La mia, tagliata a misura, è più bella ma funzionavano anche le tonde.
Le vendono per prendere le medicine, praticamente sono come quelle di chiesa.

chiara ha detto...

che blog!mi piace tantissimo e tutto cosi' luminoso...per non parlare della ricette,delle foto...
insomma...tanti comlimenti!
a casa mia adorano il panforte...quest'anno a Natale grazie a te,potro' fargli una sorpresa!

nini ha detto...

uauuu,adoro il panforte!!Mi viene una voglia, sapessi....

Byte64 ha detto...

ciao,
questa ricetta m'ispira un sacco, sono sempre stato un patito del panforte di Siena, però a me piace proprio con le spezie.
Una domanda: i canditi vanno tritati fini oppure li usi a cubetti grossi?
Io li ho comprati apposta oggi, quelli interi proprio, quindi mi chiedevo se devo ridurli in poltiglia o meno...

Bellissime foto!
ciao,

Tlaz

Laura ha detto...

Chiara, grazie, sei gentilissima.


Nini, ciao

Byte, grazie.
I canditi li uso a gubetti grossi, se si vedono sono più bellini.
Ciao e benvenuto nel mio blog.

Byte64 ha detto...

dimenticavo...

ho visto diverse ricette e sono rimasto un po' sorpreso dalla variabilità delle dosi, poi c'è anche un po' di indecisione sulle spezie, alcune riportano zenzero, altre coriandolo, a me un qualche dubbio sulla presenza di un po' di zenzero candito mi viene.

Ciao!
Tlaz

Laura ha detto...

Byte sulle dosi non so che dirti. Io lo faccio così e in casa ci piace.
Per le spezie io ti consiglierei chiodi di garofano (in polvere), cannella e noce moscata.
Fammi sapere com'è andata. Ciao

Byte64 ha detto...

Detto e fatto!.

Fa-vo-lo-so.

Grazie!!

Ciao,
Tlaz

Laura ha detto...

Evviva! Sono contentissima. Ciao Tlaz

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...