Pagine

venerdì 24 ottobre 2008

Rosti di patate


Ho letto vari sistemi di cottura in rete:
  • chi lessa a 3/4 di cottura le patate con la buccia e il giorno dopo le usa,
  • chi lava le patate prima di grattugiarle con una grattugia a buchi larghi,
  • chi lava le patate dopo averle grattugiate.

Io ho, questa volta, fatto così.
Ho pelato le patate e le ho grattugiate.
Ho grattugiato anche una piccola cipolla.
Ho messo tutto in uno scolapasta e ho lavato.
Ho fatto sgocciolare bene.
Ho scaldato dell'olio in una padella.
Ho messo le patate a mucchietti e ho cercato di tenerle insieme con una forchetta, schiacciando e avvicinando.
Ho aspettato che si colorissero da una parte e ho girato aiutandomi con una paletta.
Ho salato da cotti.

La prossima volta penso di provare a lavarle dopo sbucciate perché secondo me l'amido che rimane nelle patate le aiuta a stare insieme in cottura. Chissà!

3 commenti:

manu e silvia ha detto...

Buonisismo e diverso quest rostì!! Non l'abiamo mai provato, ma è talmente semplice che dobbiamo sicuramente farlo anche noi!!
baci

Scarabocchio ha detto...

Mmm... a proposito di patate: ho un attrezzino culinario che serve per fare i cestini di patate!
Le patate vanno tagliate a bastoncini sottiiiiili sottili e poi infilate in questo coso che non sono mai riuscita a far funzionare!
Le patate o restano crude o si appiccicano all'attrezzo o si bruciano...
Tu ne sai qualcosa?
Nel caso ti mando una foto del suddetto!!!

Laura ha detto...

Sì Manu e Silvia. Ho avuto solo un po' di difficoltà a fare stare insieme le patate. Fammi sapere della tua prova.

Anna, sai che ce l'ho anche io quell'attrezzino? E quanta fatica durai per trovarlo!
Mai usato.
Me lo hai fatto tornare in mente e adesso mi tocca approfondire.
Un bacio all'artista.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...