Pagine

sabato 19 aprile 2008

Codine di aragosta 2: i tappi

Ore 12:40 = preparazione della pasta (mezza dose della ricetta di Mariella di coquinaria)

Ore 18:30 = formatura del rotolo
Ho cominciato a tirare l'impasto con la macchina della pasta, aiutata da mio marito.

Non l'ho tirata fino all'ultima tacca perché la sfoglia era veramente molto lunga ma mi sono fermata a quella prima. Ho provato a ripiegare la pasta di una striscia su se stessa ma mi si è incollata e ho dovuto tirarla di nuovo.

Allora mi sono unta le mani con lo strutto e ho cercato di ungere la sfoglia da tutti i lati. In questo modo ho potuto piegarla perché non si incollava più.

Poi l'ho arrotolata, continuando ad ungerla e cercando di allargare il più possibile la sfoglia con le mani.

Dato che ho allargato molto la sfoglia, ho continuato ad arrotolare sullo stesso rotolo (praticamente ho raddoppiato la larghezza)

Ho fatto due giunte. La prima perché la pasta non unta piegata a fisarmonica mi si è attaccata e mi è toccato tagliare la sfoglia, ripassarla e continuare ad arrotolarla, la seconda per unire la seconda striscia.

L'impasto, unto con lo strutto, è diventato molto elastico.

Il rotolone è venuto lungo 41 cm, alto poco più di 4 cm.

L'ho diviso in due e ho tenuto in frigorifero tutta la notte.

Ore 9 del giorno dopo = taglio delle fette

Ho tagliato i rotoli a fette (ho arrotolato male la parte centrale delle), le ho unte con lo strutto, le ho un po' allargate e le ho messe in frigorifero.

Mi sono venute 38 fette: con 19 ho fatto le codine, le altre 19 le ho messe nel congelatore .

Quelli sopra sono i miei "tappi".

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Laura,
non volendo usare lo strutto secondo te verranno lo stesso lo sfogliatelle se uso il burro?

Grazie Stefania

Laura ha detto...

Stefania non so ma non credo sia uguale. Il burro e lo strutto non hanno la stella consistenza

Anonimo ha detto...

Grazie Laura!

Stefania

Laura ha detto...

Ciao Stefania

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...