Pagine

lunedì 12 maggio 2008

Cialda per contenitore profiteroles




A Firenze il profiteroles si chiama Bongo.

Per fare il contenitore e le guarnizioni:

g 100 burro fuso
g 100 farina
g 100 zucchero a velo
g 100 albume (circa quello di tre uova)
vanillina
burro e farina per la placca

Ho mescolato tutti gli ingredienti.
Ho steso l'impasto, aiutandomi con un cucchiaio, su un foglio di silicone per i biscotti, grande quanto il forno.
Ho cotto in forno per circa 6' a 200°.
Ho messo il cestino sopra una ciotola per fargli prendere la forma. Il ricciolo l'ho arrotolato al manico di un mestolo.

E' un impasto tipo lingue di gatto e quindi da caldo è morbido, da freddo diventa duro. Teme l'umidità.
Io ho fatto il dolce la mattina per mangiarlo la sera, il contenitore e la targhetta hanno tenuto, mentre il ricciolo si è appoggiato sul dolce.

I bigné del profiterol erano ripieni di panna e ricoperti con cioccolato. La ricetta è quella di mia madre.

7 commenti:

michela ha detto...

Mi ripeto, scusa.
Sei bravissima.
Mi piace tantissimo questa cialda.
Non ho capito l'hai modellata dopo averla tirata fuori dal forno vero?

Laura ha detto...

Non ti devi scusare, anzi mi fai piacere, sei gentile.
L'ho modellata fuori dal forno facendola raffreddare su una ciotola capovolta.

michela ha detto...

Grazie Laura.
Eh che mi sembra di essere sempre rompina a chiedere..ma vorrei imparare qualcosa se ci riesco.
;)

marjlet ha detto...

sempre tutto sbalorditivo! ma hai visto che sei stata nominata in un mio post? :) grazie ancora e le tue decorazioni mi sorprendono sempre! un bacio

Laura ha detto...

No Marialetizia, non ho visto. Ti ringrazio per le belle parole e vengo a vedere.

Scarabocchio ha detto...

Facciamo una cosa: dimmi subito cos'è che non sai fare e io mi metto l'anima in pace!!!

^___^

Un bacio!

Laura ha detto...

Annaaaaaaaaaaaaa! Senti chi parla!
Fortunatamente ci sono tante cose che non so fare.
Un bacio a te

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...